Pale Blue Dot ‘brilla di nuovo nel video del Carl Sagan Institute per contrassegnare il 30 ° anniversario di Iconic Photo

Nettuno apparirà proprio di fronte al sole nel cielo domani (29 agosto), ma nonostante la vista potenzialmente chiara del pianeta dalla Terra, la verità sulla persona che per primo ha scoperto il mondo lontano rimane oscura.

Nettuno fu presumibilmente scoperto nel 1846 da Johann Gottfried Galle utilizzando i calcoli di Urbain Le Verrier e John Couch Adams, rendendolo una scoperta congiunta anglo-francese-tedesca.

Ma questi astronomi non furono i primi ad osservare Nettuno. Quell'onore va al famoso astronomo italiano Galileo Galilei.

Mentre disegnava le lune di Giove con il suo telescopio appena scoperto, Galileo disegnò due volte Nettuno, che si trovava in congiunzione con Giove all'inizio del 1613. Di solito si dice che Galileo scambiò Nettuno per una stella a causa del suo lento movimento. [ Guarda le incredibili immagini di Nettuno ]

David Jamieson dell'Università di Melbourne ha recentemente affermato che Galileo ha davvero visto Nettuno muoversi e si è reso conto che era un pianeta. Jamieson pensa che Galileo lo abbia annunciato in un anagramma, ma è stato soppresso dalla Chiesa cattolica.

È interessante esaminare osservazioni storiche come quelle di Galileo per vedere cosa è stato effettivamente osservato. I moderni programmi del planetario ci consentono di farlo.

Utilizzando il software Starry Night, gli osservatori possono ricreare le viste del cielo notturno che Galileo vide nel 1600. Lo schizzo di Galileo del 27 o 28 dicembre 1612 mostra Giove incorniciato dalle sue lune Ganimede a sinistra ed Europa a destra, con Callisto un po' più a destra. Nettuno è a sinistra e leggermente a nord di Giove.

Nella notte del 27/28 dicembre 1612, Galileo abbozzò le posizioni delle lune di Giove, includendo una stella sullo sfondo che si rivelò essere il pianeta Nettuno. (Credito immagine: software Notte stellata)

Questa vista da Starry Night dimostra l'accuratezza dell'osservazione di Galileo. (Credito immagine: software Notte stellata)

Poco più di un mese dopo, Galileo disegnò di nuovo le lune. Tutte e quattro le lune sono spostate a destra di Giove e Galileo ha ritratto le loro posizioni accuratamente, basandosi sul rendering del suo cielo di Notte stellata. Nettuno è di nuovo a sinistra di Giove, ma ora a sud di Giove.

Il 28/29 gennaio 1613, Galileo disegnò nuovamente le lune di Giove, includendo nuovamente il pianeta Nettuno. (Credito immagine: software Notte stellata)

Ancora una volta Notte stellata mostra quanto fossero accurate le osservazioni di Galileo. (Credito immagine: software Notte stellata)

Quello che è successo tra questi due schizzi è davvero notevole. Quando è stato realizzato il primo schizzo, Nettuno si stava spostando da sinistra a destra rispetto a Giove. Il 3 o 4 gennaio 1613 Nettuno passò effettivamente dietro a Giove, un'occultazione planetaria estremamente rara. Se Galileo avesse tirato fuori il suo telescopio poco prima dell'alba la mattina del 4 gennaio, avrebbe visto Nettuno emergere da dietro l'oscuro ramo di Giove.

Nella notte del 3/4 gennaio 1613, Giove effettivamente occultò Nettuno. (Credito immagine: software Notte stellata)

Nettuno era fermo rispetto a Giove il 13 gennaio, quindi iniziò a muoversi da destra a sinistra, superando nuovamente Giove il 23 gennaio 1613. Il pianeta finì di nuovo a sinistra di Giove per la seconda osservazione di Galileo il 28 o 29 gennaio.

Il telescopio primitivo di Galileo era capace di un ingrandimento solo di circa 30 volte. Nettuno gli sarebbe sembrato come una stella, proprio come accade oggi nei piccoli telescopi. Ci vuole un telescopio molto grande e ottime condizioni per vedere qualcosa di simile alla vista in Starry Night. Anche attraverso il più grande telescopio del Canada, il riflettore da 74 pollici dell'Osservatorio David Dunlap a nord di Toronto, Nettuno appare come un disco blu senza caratteristiche.

Puoi vedere l'opposizione di Neptune venerdì sera in un webcast ospitato dallo Slooh Community Observatory. Puoi guardare il webcast di Neptune su This Web.com il 29 agosto a partire dalle 20:00 EDT (00:00 del 30 agosto GMT) tramite Slooh.

Questo articolo è stato fornito a This Web.com da Simulation Curriculum , il leader nelle soluzioni per il curriculum di scienze di This Web e i creatori di Starry Night e SkySafar i. Segui Starry Night su Twitter @StarryNightEdu . Seguici su @Spacedotcom, Facebook e Google+. Articolo originale su questo Web.com.

Ir arriba