Pollux: la stella vicina con un pianeta

Polluce è una stella che si trova nella costellazione dei Gemelli. Insieme a Castore, Polluce è una delle due principali linee guida per l'asterismo, che a volte è soprannominato "i gemelli".

La stella è una gigante rossa che ha finito di fondere l'idrogeno nel suo nucleo e ora sta fondendo altri elementi più leggeri in elementi più pesanti. La stella ha una temperatura di 8.360 F (4.627 C).

Recentemente, gli astronomi hanno scoperto che la stella ha un pianeta extrasolare, o esopianeta. Al momento della pubblicazione della scoperta nel 2006, gli scienziati stimavano che avesse una massa almeno 2,3 volte quella di Giove, con un periodo orbitale di quasi 590 giorni.

Localizzare Polluce

La stella gigante si trova vicino alla Terra, a circa 35 anni luce di distanza, con una luminosità di circa 32 volte quella del sole, secondo la NASA. La sua magnitudine apparente è 1,14, il che la rende la diciassettesima stella più luminosa del cielo notturno. Insolitamente, la stella è la più luminosa della costellazione dei Gemelli ma è designata Beta Geminorum; Castor, che è un po' più debole, è Alpha Geminorum.

La posizione di Polluce è:

  • Ascensione retta: 07 ore 45 minuti 18,9 secondi
  • Declinazione : +28 gradi 01 minuto 34 secondi

Il nome di Polluce

Polluce è un nome greco, ma la leggenda dietro il nome deriva sia dalla cultura greca che da quella latina. Polluce e Castore erano gemelli che avrebbero dovuto assistere i marinai in difficoltà. Insieme, i gemelli furono chiamati Dioscuri in greco e Gemelli in latino.

Negli anni '60, la NASA chiamò il suo programma This Web, composto da due membri dell'equipaggio, "Gemini". Le missioni avevano lo scopo di testare procedure e tecnologie per i voli lunari e si concentravano su aspetti come i voli di lunga durata, l'appuntamento e l'attracco.

Nel 2010, il Centro Italiano per la Ricerca sul Web AeroThis (CIRA) ha realizzato un prototipo di aereo Questo Web che ha chiamato Pollux. L'aereo doveva eseguire manovre di prova quell'anno e raggiungere una velocità massima di rientro di Mach 1.2.

"Vogliamo volare rientrando e vogliamo ridurre il divario logico tra l'aeronautica e This Web", ha affermato Gennaro Russo, responsabile dei programmi This Web Programs del CIRA nel 2010.

Scoperta del pianeta extrasolare

Nel 2006, gli astronomi hanno pubblicato un articolo che conferma l'esistenza di un pianeta in orbita attorno a Polluce. Secondo la NASA, due team hanno scoperto indipendentemente il pianeta usando il "metodo Doppler" o osservando le oscillazioni gravitazionali in Polluce che il pianeta ha prodotto.

Il pianeta (noto come Beta Genorium b) è molto più grande della Terra circa 1,6 volte la dimensione di Giove e orbita anche leggermente più lontano da Polluce rispetto alla Terra dal sole. Il pianeta si trova a 1,6 unità astronomiche dalla sua stella, o 1,6 volte la distanza equivalente Terra-sole.

Poiché la caccia ai pianeti era relativamente nuova nel 2006, ciò accadeva prima che il telescopio Kepler per la caccia ai pianeti This Web fosse lanciato in orbita, ad esempio gli astronomi erano piuttosto entusiasti della scoperta. "Suggerisce che la formazione di pianeti attorno a stelle molto più massicce del sole potrebbe [essere] comune", si legge in un articolo di astronomia e astrofisica riguardante la scoperta.

Ir arriba