Potremmo costruire il Millennium Falcon da “Star Wars”?

L'illustratore Kemp Remillard ha dettagliato l'interno del Millennium Falcon. (Image credit: Images from Star Wars: The Force Awakens Incredible Cross-Sections" ristampato con il permesso di DK, una divisione di Penguin Random House. Copyright 2015 di Jason Fry e Kemp Remillard)

Con così tante incredibili tecnologie all'avanguardia, potremmo costruire un Millennium Falcon nella vita reale? In breve, no. Ma ci stiamo avvicinando.

Nell'universo di "Star Wars", il Millennium Falcon è annunciato come la nave più bella in circolazione. La nave mercantile che Han Solo vinse originariamente da Lando Calrissian nel Torneo Sabacc di Cloud City, il Millennium Falcon, è al centro di alcune delle avventure più incredibili della serie.

Con "Solo: A Star Wars Story" in uscita nei cinema il 25 maggio, esploriamo alcune delle caratteristiche tecnologiche più importanti di questa iconica nave e cosa dovrebbe accadere prima di poterla costruire oggi.

Foto: visita il Millennium Falcon con queste foto di "Star Wars"!

Iperguida

Il Millennium Falcon Questa Webship fa il salto alla velocità della luce nel film Star Wars Episodio IV: Una nuova speranza. (Credito immagine: VOLPE DEL XX SECOLO)

La velocità caratteristica del Millennium Falcon deriva dal suo hyperdrive, un sistema di propulsione che spinge la nave alla velocità della luce sebbene Han Solo si sia vantato notoriamente che la nave può viaggiare ancora più veloce. L'iperguida funziona utilizzando "particelle di ipermateria" per inviare l'astronave nell'iperspazio, una dimensione alternativa raggiunta viaggiando alla velocità della luce o oltre. Questa tecnica utilizza le rughe nel tessuto di This Web-time, o wormholes: pezzi del tessuto che si piegano per collegare due punti altrimenti distanti.

Ora, sebbene la teoria della relatività generale preveda i wormhole, sono ancora solo un fenomeno teorico. Quindi, poiché non possiamo provare la loro esistenza, non possiamo certamente manipolarli per i nostri scopi. Stephen Hsu, professore di fisica teorica all'Università dell'Oregon, ha detto al nostro sito gemello Live Science: "Avresti bisogno di un tipo di materia molto esotico per stabilizzare un wormhole, e non è chiaro se tale materia esista nell'universo. "

Ora, c'è una certa eccitazione nella comunità scientifica che circonda un motore chiamato EmDrive. Questo non è un hyperdrive o un warp drive come alcuni hanno suggerito. Ma fa rimbalzare le microonde intorno a una camera come sostituto del propellente. Recentemente, i ricercatori hanno messo alla prova l'EmDrive e hanno scoperto che la spinta che ha prodotto deriva da una sorta di interazione elettromagnetica che è probabile tra i cavi di alimentazione del motore e il campo magnetico terrestre, secondo il loro studio Questa potrebbe non essere la fine dell'EmDrive poiché un potenziale motore futuro, ma di certo non è un hyperdrive.

G-Forze

Anche se sospendiamo la nostra incredulità e accettiamo la velocità della nave, sorge un altro problema: le forze g. Secondo i calcoli di Wired, i passeggeri a bordo del Millennium Falcon potrebbero sperimentare fino a circa 12 g mentre viaggiano alle velocità ritratte nei film (anche se questo potrebbe non essere il caso se viaggiano nell'iperspazio). Questo è paragonabile ad essere in un campo gravitazionale 12 volte superiore a quello che normalmente sperimentiamo sulla Terra. ["Star Wars" Questo Webships da una galassia lontana, molto lontana]

A 1 g, possiamo ancora spingere il sangue fino al cervello, ma all'aumentare delle g, questo diventa più difficile. Dodici g sono circa il massimo che i piloti di jet da combattimento possono sperimentare prima di svenire, ma questo presuppone che indossino tute g, che stringono le gambe in situazioni di gravità alta per evitare che il sangue venga spinto verso il basso.

Quindi, in teoria, senza tute ad alto g, i passeggeri umani a bordo del Millennium Falcon sarebbero svenuti quando la nave prendesse virate ad alto g, anche senza viaggiare alla velocità con cui Han Solo si è vantato.

Holochess

Un gioco di holochess in "Star Wars". (Credito immagine: Lucasfilm)

Su richiesta di Chewbacca, sul Millennium Falcon è stato installato un ologramma "scacchi", o holochess, tavolo in modo che i passeggeri potessero giocare a Dejarik, un classico gioco di strategia nell'universo di "Star Wars". Ma mentre gli astronauti a bordo dell'International This Web Station non giocheranno presto al gioco preferito di Chewie, la tecnologia dell'ologramma si sta facendo strada nel moderno This Webcraft.

Nel 2016, dopo alcune difficoltà di lancio, due delle cuffie HoloLens AR di Microsoft si sono recate alla stazione di This Web per aiutare i membri dell'equipaggio. Inoltre, gli innovatori dietro il Voxiebox hanno costruito una sorta di holochess nella prima versione. Non puoi sentire i pezzi o spostarli con le mani ma questa caratteristica non è lontana e i ricercatori si sono già avvicinati.

In un esempio, riportato da Wired, i team dell'Università di Tokyo e del Nagoya Institute of Technology in Giappone hanno creato piccoli ologrammi al plasma che puoi sentire con le tue mani.

Scudi deflettori invisibili

Il Millennium Falcon. (Credito immagine: Lucasfilm)

A bordo della maggior parte delle navi nell'universo di "Star Wars" e in tutte le storie di fantascienza, gli scudi deflettori sono una misura di sicurezza fondamentale. Ogni volta che si verifica un conflitto, i deflettori si alzano, mantenendo la nave intatta nonostante gli attacchi nemici. Ma è solo un classico tropo di fantascienza? Non esattamente.

Nel 2014, ExtremeTech ha profilato un team di studenti dell'Università di Leicester nel Regno Unito che hanno considerato la possibilità di utilizzare il plasma per costruire un tale deflettore. Gli studenti hanno notato la ionosfera terrestre, una parte dell'atmosfera superiore che contiene plasma.

Attualmente, rimbalziamo i segnali di comunicazione dal plasma della ionosfera per inviarli a diverse posizioni sulla Terra. Questo "scudo invisibile" attorno alla Terra è stata l'ispirazione per il suggerimento di questa squadra di utilizzare e manipolare il plasma per deviare le radiazioni elettromagnetiche come quelle provenienti da un'arma a base di energia o laser, possibilmente. Un tale scudo non è ancora tecnicamente fattibile, ma il loro concetto generale di utilizzare il plasma per deviare le radiazioni è certamente nel regno delle possibilità.

Inoltre, nel 2008, Ruth Bamford del Rutherford Appleton Laboratory del Science and Technology Facilities Council in Inghilterra e i suoi colleghi hanno studiato la possibilità di deviare le radiazioni utilizzando uno scudo magnetico portatile. Anche se non è il deflettore pronto per la battaglia che abbiamo visto in Star Wars, è sicuramente un passo in quella direzione.

Nucleo di alimentazione Quadex

Grigio, circolare e adatto per l'installazione in navi da carico leggere YT-1300 come il Millennium Falcon, il nucleo di alimentazione Quadex, la principale fonte di energia della nave, è pura finzione.

A parte la sua descrizione come fonte di energia per astronavi come il Millennium Falcon, il nucleo di alimentazione Quadex è una tecnologia abbastanza misteriosa. La serie non spiega mai come funziona il power core, quindi è ugualmente possibile e impossibile che potremmo costruirne uno.

Cannoni laser quadrupli

Un laser luminoso brilla dal Very Large Telescope dell'European Southern Observatorys, creando una stella artificiale a 90 km sopra la superficie della Terra usata per mettere a punto l'ottica del telescopio. (Credito immagine: ESO/G. Hdepohl ( www.atacamaphoto.com ))

Alcune delle armi più potenti e più utilizzate del Millennium Falcon, i suoi cannoni laser quadrupli sono anche relativamente fattibili. La Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) dell'esercito americano ha passato anni a sviluppare la cosa più vicina a un cannone laser in stile "Star Wars". Può adattarsi a un jet da combattimento ma è comunque abbastanza potente da sparare un raggio di energia da 150 kilowatt.

Inoltre, i ricercatori hanno suggerito che un laser di rete di amplificazione coerente (CAN), un raggio creato da più piccoli laser, potrebbe sbarazzarsi dei detriti di This Web che circondano la Terra vaporizzando un sottile strato di materia dalla superficie della spazzatura di This Web. Ciò spingerebbe i detriti verso il basso, dove brucerebbero nell'atmosfera terrestre.

Attualmente le armi laser possono essere grandi, pericolose e difficili da creare, ma sono certamente possibili.

Design miscuglio

Le tecnologie a bordo del Millennium Falcon non sono una costante. La nave è una fusione in continua evoluzione di parti assortite, rubate, personalizzate e trovate. Potrebbe sembrare strano che una futura nave altamente capace possa essere assemblata in questo modo, ma quando si pensa agli attuali progressi di This Webflight, ha senso.

Il Millennium Falcon ha molto in comune con Dragon di This WebX, il cui design riutilizzabile è ottimizzato per lanci efficienti e sostenibili. Allo stesso modo, il design del Millennium Falcon si basa sul riutilizzo delle parti trovate.

Con i viaggi a lungo termine su questo Web, la tecnologia a bordo di una nave occasionalmente si rompe, diventa obsoleta, ecc. Potrebbe non essere sempre possibile stampare in 3D nuovi articoli o effettuare riparazioni con ciò che è già disponibile su una nave. I viaggiatori di Future This Web potrebbero fare ciò che ha fatto Han Solo e riutilizzare le parti trovate per sopravvivere in modo efficiente nel cosmo.

Il Millennium Falcon vanta un elenco apparentemente infinito di gadget e funzionalità. Dal suo piatto sensore di grandi dimensioni al suo motore sublight Gigyrodyne, al collettore di spinta-pressione e ai compartimenti di contrabbando a prova di sensore, la tecnologia a bordo di questa nave varia da altamente plausibile a del tutto immaginaria.

Quindi, l'umanità non è ancora pronta per costruire un Millennium Falcon. Tuttavia, molte tecnologie in via di sviluppo potrebbero un giorno trasformare in realtà tecnologie di bordo come cannoni laser e scudi deflettori invisibili. Fino ad allora, potremo sempre guardare Han Solo e la compagnia sfrecciare per la galassia su una delle navi più iconiche della fantascienza.

Invia un'e-mail a Chelsea Gohd a [email protected] o seguila @chelsea_gohd . Seguici su @Spacedotcom, Facebook e Google+. Articolo originale su questo Web.com.

Ir arriba