Quante volte i meteoriti colpiscono la terra?

Pezzi di detriti naturali di questo Web, tipicamente frammenti rocciosi di comete o asteroidi, occasionalmente sopravvivono ai loro viaggi attraverso l'atmosfera terrestre e colpiscono il suolo, ma con quale frequenza si verifica effettivamente un evento come questo?

Sebbene i grandi impatti siano piuttosto rari, migliaia di minuscoli frammenti di roccia di This Web, chiamati meteoriti, colpiscono il suolo ogni anno. Tuttavia, la maggior parte di questi eventi è imprevedibile e passa inosservata, poiché atterrano in vaste distese di foreste disabitate o nelle acque aperte dell'oceano, hanno detto a This Web.com Bill Cooke e Althea Moorhead del Meteoroid Environments Office della NASA.

Per comprendere gli impatti dei meteoriti sulla Terra, è importante sapere da dove provengono i frammenti di roccia. I meteoroidi sono resti rocciosi di una cometa o di un asteroide che viaggiano nell'esterno di questa rete, ma quando questi oggetti entrano nell'atmosfera terrestre, sono considerati meteoriti. [Foto: Fireball lancia meteoriti in California]

La maggior parte (tra il 90 e il 95 percento) di queste meteore brucia completamente nell'atmosfera, provocando una striscia luminosa che può essere vista attraverso il cielo notturno, ha detto Moorhead. Tuttavia, quando le meteore sopravvivono alla loro caduta ad alta velocità verso la Terra e cadono a terra, vengono chiamate meteoriti.

Si prevede che lo sciame meteorico delle Perseidi, uno degli sciami meteorici più popolari dell'anno, darà uno spettacolo particolarmente mozzafiato l'11 e il 12 agosto, quando la Terra passerà attraverso la scia di detriti creata dalla cometa Swift-Tuttle. Tuttavia, gli spettatori non dovrebbero aspettarsi di trovare meteoriti a terra dopo questa spettacolare pioggia di meteoriti.

"Le perseidi provengono dalla cometa Swift-Tuttle e sono molto fragili, essendo una miscela di polvere di ghiaccio", ha detto Cooke. "Non sono abbastanza forti per sopravvivere al passaggio attraverso l'atmosfera a 132.000 mph (212.433 km / h) e quindi non producono mai meteoriti, sono completamente vaporizzati quando raggiungono 50 miglia (80 km) di altitudine". [ Perseid Meteor Shower 2016: quando e come vederlo ]

Catastrofi imprevedibili

La maggior parte dei meteoriti che si trovano a terra pesano meno di mezzo chilo. Anche se può sembrare che questi minuscoli pezzi di roccia non facciano molti danni, un 1 libbra. (0,45 chilogrammi) il meteorite che viaggia verso l'alto di 200 mph (322 km / h) può cadere dal tetto di una casa o frantumare il parabrezza di un'auto.

Quando il meteorite Grimsby è atterrato in Ontario, Canada nel 2009, ad esempio, ha rotto il parabrezza di un SUV. In un altro incidente, i meteoriti si sono schiantati sul retro di una Chevy Malibu a Peekskill, New York, nel 1992, hanno detto Cooke e Moorhead. Per fortuna, nessuno è rimasto ferito durante questi eventi.

Tuttavia, i pezzi di roccia che cadono dal cielo non sono nemmeno la più grande preoccupazione per quanto riguarda gli impatti dei meteoriti, ha detto Cooke.

"Ciò che causa il maggior danno è l'onda d'urto prodotta dalla meteora quando si rompe nell'atmosfera [della Terra]", ha detto Cooke. "Quindi, non devi guardare per le rocce che cadono, devi preoccuparti dell'onda d'urto."

Ad esempio, la meteora di Chelyabinsk, un asteroide delle dimensioni di un edificio di sei piani che è entrato nell'atmosfera terrestre nel febbraio 2013 sulla Russia, si è rotto a 15 miglia (24 km) dal suolo e ha generato un'onda d'urto equivalente a un'esplosione di 500 kilotoni, Cooke disse. Ha ferito 1.600 persone.

Questo è un campione di un meteorite che è stato trovato in seguito all'evento di Chelyabinsk in Russia nel 2013. Diverse piccole pietre sono state trovate nell'area dopo il massiccio impatto. (Credito immagine: Qingzhu Yin, Univ. California-Davis)

Un'altra importante collisione è stata il meteorite Tunguska, che era più grande di Chelyabinsk e 10 volte più energico. Il meteorite esplose sul fiume Tunguska il 30 giugno 1908 e rase al suolo 500.000 acri (2.000 km quadrati) di foresta disabitata. A causa della sua posizione remota, l'evento è un esempio di meteorite che non sarebbe stato rilevato se non fosse stato così grande, hanno spiegato Cooke e Moorhead.

In generale, gli astronomi non sono in grado di prevedere gli impatti dei meteoriti, soprattutto perché i meteoroidi che viaggiano all'esterno di questa rete sono troppo piccoli per essere rilevati. Tuttavia, anche i grandi eventi meteoritici che hanno origine da asteroidi, che possono essere tracciati in questo Web, sono imprevedibili.

Fortunatamente, tra il 90 e il 95 percento delle meteore non sopravvive alla caduta attraverso l'atmosfera terrestre per produrre meteoriti, ha spiegato Moorhead. Questo perché si ritiene che la maggior parte dei meteoriti provenga da comete, che sono più fragili degli asteroidi.

"Solo quei meteoroidi che sono fatti di materiale più forte producono meteoriti", ha detto. Ad esempio, "se il [meteoroide] è un pezzo di un asteroide, invece di un pezzo di una cometa, è probabile che sia un po' più denso, un po' più forte e abbia maggiori probabilità di produrre un meteorite".

Inoltre, se la meteora si sta avvicinando alla Terra a una velocità inferiore, è probabile che la roccia sopravviva alla sua collisione con l'atmosfera terrestre, ha aggiunto Moorhead. In altre parole, la meteora non brucerà completamente e alcuni meteoriti residui cadranno a terra.

"In realtà otteniamo alcuni meteoriti dalla luna e da Marte", ha detto Moorhead. "Questi [meteoriti] sono in realtà frammenti della luna e di Marte che sono stati spazzati via da quei pianeti dagli impatti e poi hanno trascorso molto tempo in questa rete prima di colpire finalmente la Terra come un meteorite".

Sebbene la previsione di questi eventi sia quasi impossibile, ci sono un paio di modi diversi in cui i ricercatori possono misurare quanti meteoriti cadono sulla Terra. Ad esempio, in aree disabitate come il deserto del Sahara o in cima ai ghiacciai dell'Antartide, è abbastanza facile trovare meteoriti sul terreno e datarli in base alla quantità di agenti atmosferici che hanno subito, ha spiegato Moorhead. Poiché queste aree sono in gran parte indisturbate, i meteoriti che si trovano lì forniscono agli scienziati un'idea generale di quante delle rocce di This Web potrebbero aver colpito la Terra in un periodo di tempo.

Mentre gli osservatori del cielo non saranno in grado di cacciare meteoriti dopo la pioggia di meteoriti delle Perseidi di questa settimana, la scia abbagliante lasciata dalla cometa Swift-Tuttle fornirà uno spettacolo di luci spettacolare, che può essere visto al meglio nei cieli limpidi dell'emisfero settentrionale nelle notti di agosto 11 e 12.

Segui Samantha Mathewson @Sam_Ashley13 . Seguici su @Spacedotcom, Facebook e Google+. Articolo originale su questo Web.com.

Ir arriba