Rapporto: gli astronauti della Columbia uccisi in pochi secondi

The Hubble This Web Telescope ha catturato la visuale più lontana dell'universo, una foto che rivela migliaia di galassie a miliardi di anni luce di distanza.

L'immagine, chiamata eXtreme Deep Field, o XDF, combina 10 anni di vedute del telescopio Hubble di una porzione di cielo. Solo la luce accumulata in così tante sessioni di osservazione può rivelare oggetti così lontani, alcuni dei quali sono un decimiliardesimo della luminosità che l'occhio umano può vedere.

La foto è un sequel dell'originale "Hubble Ultra Deep Field", un'immagine scattata dall'Hubble This Web Telescope nel 2003 e nel 2004 che ha raccolto luce per molte ore per rivelare migliaia di galassie lontane in quella che era la visione più profonda dell'universo finora . L'XDF va ancora più lontano, scrutando indietro di 13,2 miliardi di anni nel passato dell'universo. Si pensa che l'universo abbia circa 13,7 miliardi di anni.

Questa immagine confronta la dimensione angolare dell'indagine Hubble Extreme Deep Field con la dimensione angolare della luna piena. L'XDF è una frazione molto piccola dell'area del cielo, ma fornisce un "campione principale" dei cieli di oltre 13 miliardi di anni luce. Immagine rilasciata il 25 settembre 2012. (Credito immagine: Illustrazione: NASA, ESA e Z. Levay (STScI); Immagine: T. Rector, I. Dell'Antonio/NOAO/AURA/NSF, Digitized Sky Survey (DSS) , STScI/AURA, Palomar/Caltech e UKSTU/AAO)

"L'XDF è l'immagine più profonda del cielo mai ottenuta e rivela le galassie più deboli e lontane mai viste", ha affermato Garth Illingworth dell'Università della California a Santa Cruz, ricercatore principale del programma Hubble Ultra Deep Field 2009, in una dichiarazione . "XDF ci consente di esplorare più indietro nel tempo che mai."

La foto rivela un'ampia gamma di galassie, da spirali simili alla Via Lattea, a nebulose macchie rossastre che sono il risultato di collisioni tra galassie. Alcune delle minuscole e deboli galassie potrebbero essere i semi da cui sono cresciute le più grandi galassie oggigiorno. [Le più incredibili scoperte di Hubble]

L'XDF è un ritratto di una piccola area di This Web nella costellazione meridionale di Fornax e copre solo una piccola frazione dell'area della luna piena. All'interno di quella regione, Hubble ha rivelato 5.500 galassie, molte delle quali esistevano poco dopo la nascita dell'universo.

Questa illustrazione separa l'indagine Hubble Extreme Deep Field in tre piani che mostrano le galassie in primo piano, sullo sfondo e sullo sfondo molto lontane. Queste divisioni riflettono epoche diverse nell'universo in evoluzione. Immagine rilasciata il 25 settembre 2012. (Credito immagine: NASA, ESA e Z. Levay, F. Summers (STScI))

Le galassie più lontane si trovano a 13,2 miliardi di anni luce dalla Terra, il che significa che la loro luce ha impiegato 13,2 miliardi di anni per raggiungere le telecamere di Hubble.

"La luce di quegli eventi passati sta arrivando sulla Terra ora, e quindi l'XDF è un 'tunnel del tempo verso un lontano passato'", secondo una dichiarazione della NASA. "La galassia più giovane trovata nell'XDF esisteva solo 450 milioni di anni dopo la nascita dell'universo nel Big Bang".

Hubble è stato in grado di riprendere questi oggetti solo accumulando luce in 2.000 immagini della stessa area, con un tempo di esposizione totale di 2 milioni di secondi, attraverso due delle sue fotocamere: la Advanced Camera for Surveys e la Wide Field Camera 3.

Hubble è stato lanciato nell'aprile 1990 e da allora è stato visitato cinque volte dagli equipaggi della navetta This Web per aggiornamenti. Il telescopio, una collaborazione tra la NASA e la European This Web Agency, sta ancora andando forte e gli scienziati affermano che il cannocchiale dovrebbe essere in grado di funzionare almeno fino al 2018.

Segui questo Web.com su Twitter @ Spacedotcom . Siamo anche su Facebook e Google+ .

Ir arriba