Recensione Canon EOS R6

Canon EOS R6 è una fotocamera mirrorless full frame progettata per fotografi e videografi appassionati che richiedono prestazioni di fascia alta. La R6 scatta foto da 20,1 megapixel e cattura video 4K a 60 fotogrammi al secondo con Canon Log e HDR PQ per soddisfare anche gli sparatutto ibridi che vogliono realizzare filmati tanto quanto immagini fisse.

Se abbinato a un obiettivo RF o addirittura EF appropriato con l'adattatore EOS R appropriato, l'R6 combina la stabilizzazione dell'immagine interna con la stabilizzazione dell'obiettivo per produrre fino a otto stop di stabilizzazione, perfetti per riprese in condizioni di scarsa illuminazione con tempi di posa più lunghi o per mantenere video filmati fluidi.

Grazie alla risoluzione del sensore leggermente inferiore, alle grandi dimensioni del sensore full frame e al moderno processore DIGIC X, si comporta in modo eccellente in condizioni di scarsa illuminazione, anche utilizzando un'ampia gamma ISO da 100 – 102.400 o ampliata a 50 – 204.800. Guarda il mondo attraverso un mirino elettronico da 0,5 pollici e 3,69 k punti che copre circa il 100% dell'inquadratura. Il touchscreen ad angolazione variabile da 3 pollici posteriore semplifica la composizione di uno scatto, sia che si cerchi di catturare un autoritratto, sia che si tratti semplicemente di sfruttare al meglio un angolo di ripresa scomodo senza dover salire una scala o sdraiarsi a terra per ottenere lo sparo.

Relativamente compatto, pesa solo 1,5 libbre e misura 5,45 x 3,84 x 3,48 pollici, il che lo rende facilmente portatile, adatto a borse o custodie per fotocamere di quasi tutte le dimensioni. Due slot per schede di memoria SD sono compatibili con fino a UHS-II per il trasferimento rapido di file video di grandi dimensioni e funzionano con schede SD, SDHC e SDXC.

Se vuoi ottenere una fotocamera mirrorless ma vuoi trovare quella giusta per te, assicurati di consultare la nostra guida alle migliori fotocamere mirrorless o controlla quali sono le migliori fotocamere per l'astrofotografia in generale. In alternativa, trova le migliori offerte di fotocamere per farti un affare.

Recensione Canon EOS R6: Design

  • Touchscreen ad angolazione variabile difficile da usare al buio
  • Disposizione dei pulsanti ben distanziata
  • I quadranti e gli interruttori strutturati offrono un feedback tattile

(Credito immagine: Jason Parnell Brookes)

Il touchscreen ad angolazione variabile è particolarmente utile per ricomporre le scene senza doversi contorcere in angoli scomodi, consentendo al fotografo di comporre facilmente sia inquadrature dall'alto che dal basso, pur essendo in grado di vedere la scena. Sorprendentemente, però, abbiamo scoperto che non è particolarmente utile per l'astrofotografia. Quando si lavora al buio è più facile tenere tutte le superfici tattili vicino alla punta delle dita, soprattutto quando si cerca di mantenere la visione notturna riducendo al minimo la luce della torcia. Per una semplice inclinazione, (se la fotocamera deve puntare verso le stelle, ad esempio), lo schermo deve essere completamente ribaltato dal retro e posizionato a lato della fotocamera. Pertanto, è necessario togliere completamente le mani dalla fotocamera se si desidera utilizzare il touchscreen per regolare le impostazioni o scorrere i file multimediali. Non sembra molto, ma è frustrante quando devi trovare di nuovo i quadranti e i pulsanti dopo aver armeggiato con lo schermo.

(Credito immagine: Jason Parnell Brookes)

Fortunatamente, tuttavia, l'R6 ha un fantastico feedback tattile grazie alle manopole, agli interruttori e ai quadranti delle texture su tutto il corpo della fotocamera. È facile utilizzare la fotocamera al buio, anche senza guardare una volta che ci si è abituati alla disposizione dei pulsanti, orientandosi facilmente e controllando facilmente le impostazioni anche quando le dita sono gelate per aver scattato tutta la notte.

La fotocamera, a prima vista, sembra un po' scarsa quando si studiano i pulsanti sul dispositivo, ma in realtà è piuttosto ingannevole. A bene Questo layout dei pulsanti Webd vede i controlli filtrare dalla parte posteriore del corpo fino al pannello superiore senza sovraffollare una sezione particolare, rendendola abilmente semplice senza rimuovere i controlli più comuni e salienti.

Recensione Canon EOS R6: Funzionalità

  • Messa a fuoco automatica in condizioni di scarsa illuminazione fino a -6,5 EV
  • L'opzione per valutare le immagini nella fotocamera consente di risparmiare tempo in seguito
  • Il passaggio tra foto e video è facile e veloce

(Credito immagine: Jason Parnell Brookes)

È difficile trovare fotocamere che funzionino bene in tutti gli scenari di ripresa, ma EOS R6 è una di quelle eccezioni che infrangono le regole. Il Dual Pixel CMOS AF II offre una maggiore capacità di messa a fuoco automatica in quanto è in grado di riconoscere e tracciare gli occhi di esseri umani e animali, rendendolo ideale per la ritrattistica e la fotografia di animali domestici in una volta sola. Scatta fino a 12 fotogrammi al secondo con l'otturatore meccanico o fino a 20 FPS elettronicamente, quindi si combina con l'AF oculare per la fotografia naturalistica, ma lo rende utile anche per la fotografia sportiva o d'azione. La capacità della R6 di mettere a fuoco fino a -6,5 EV significa che eseguirà la messa a fuoco automatica anche in condizioni di luce molto scarsa, il che è perfetto per ottenere scatti nitidissimi quando fai fatica a vedere.

(Credito immagine: Jason Parnell Brookes)

La fotocamera accelera anche il flusso di lavoro consentendo agli utenti di valutare le immagini integrate nella fotocamera, che poi vengono trasferite a software di editing delle immagini come Photoshop o Lightroom. Anche se questo non è unico per EOS R6 di Canon, è un'aggiunta utile. Qualsiasi meccanismo per risparmiare tempo è ricercato quando una fotocamera come questa è veloce nel passare da immagini fisse a acquisizione video.

Purtroppo, la risoluzione massima dell'immagine è limitata a soli 20,1 MP, il che è un po' basso in questi giorni, ma questo aiuta a ridurre il rumore dell'immagine anche con impostazioni ISO più elevate, cosa da tenere a mente se stai cercando di trasportare fuori l'astrofotografia.

Recensione Canon EOS R6: prestazioni

  • I colori sono fantastici nella fotocamera, ma lo schermo può ingannare l'occhio
  • Il rumore dell'immagine a ISO elevati è eccezionale
  • Risultati contrastanti quando si scatta con l'autoscatto

I colori sembrano fantastici sullo schermo nella fotocamera, ma sono un po' meno impressionanti se importati in un software di editing delle immagini (Credito immagine: Jason Parnell-Brookes)

Le immagini sono fantastiche se visualizzate con Canon EOS R6. I colori sono fantastici sul touchscreen posteriore ed è facile comporre scene grazie all'anteprima dell'esposizione sullo schermo posteriore/EVF. Ma durante l'importazione delle foto in Lightroom Classic abbiamo riscontrato che i colori sono un po' sbiaditi e il rumore dell'immagine sembra più evidente. Anche se questo è prevedibile durante l'elaborazione di file RAW, abbiamo confrontato i JPEG avanti e indietro tra i monitor da studio e il touchscreen posteriore della fotocamera. È probabile che questo cambiamento nella riproduzione dei colori sia dovuto alla discrepanza della qualità dello schermo tra la fotocamera stessa e il monitor di fascia alta che abbiamo utilizzato per questa recensione, ma non abbiamo mai notato una tale differenza tra i dispositivi su una mirrorless moderna come questa.

Occasionalmente, abbiamo avuto problemi con la sfocatura del movimento della fotocamera quando si utilizzava la fotocamera solo con un autoscatto (piuttosto che utilizzando uno scatto remoto) (Credito immagine: Jason Parnell-Brookes)

Nonostante questa differenza di aspetto, il rumore degli alti ISO è sublime. Anche quando si scatta l'astrofotografia a ISO2500, il rumore è discreto e uniforme su tutto il fotogramma. Sebbene il rumore non sia scomparso del tutto, questo rendering uniforme e sottile è perfetto perché quando si utilizza un software di riduzione del rumore dell'immagine è facile per il programma rimuovere il rumore senza influenzare le stelle vicine e i corpi celesti che a volte vengono inghiottiti nel processo di rimozione del rumore. Questo è un grande plauso per chiunque abbia bisogno di scattare regolarmente con sensibilità ISO elevate, come fotografi di concerti/concerti, fotografi di ritratti di matrimoni che lavorano con livelli di luce ambientale bassi e astrofotografi.

La gestione ISO è buona con rumore uniforme sull'immagine facile da rimuovere nel software di editing (Credito immagine: Jason Parnell-Brookes) Kit aggiuntivo

(Credito immagine: Canon)

Obiettivo del kit: RF 24-105mm F4-7.1 IS STM

Miglior obiettivo grandangolare: RF 24-70mm f/2.8L IS USM

Miglior obiettivo zoom: RF 100-400 mm f/5.6-8 IS USM

Tipo di batteria di scorta: LP-E6N

Scheda di memoria: 2X SD, SDHC, SDXC

I fotografi che desiderano attivare la R6 senza rischiare l'effetto mosso del movimento della fotocamera (ad esempio, fotografando su un treppiede con una lunga esposizione) potrebbero voler investire in un rilascio dell'otturatore remoto. Questo perché abbiamo scoperto che, stranamente, anche con un autoscatto attivato, in alcune occasioni abbiamo riscontrato che le immagini risultavano sfocate con il movimento della fotocamera. Sospettiamo che si tratti di un'anomalia o forse del risultato di un guasto in questa particolare unità, ma non l'abbiamo riscontrato su altri modelli, quindi uno scatto remoto potrebbe essere un investimento degno se si esegue regolarmente questo tipo di riprese a lunga esposizione, come previsto con astrofotografia.

Dovresti comprare Canon EOS R6?

Per i fotografi che desiderano iniziare a girare video dall'aspetto professionale con la flessibilità di eseguire il grading delle riprese grazie alle opzioni Canon-Log e HDR PQ, Canon EOS R6 è una mirrorless perfetta per tutti. Anche i registi che richiedono immagini fisse di alta qualità e dall'aspetto professionale per accompagnare i loro lavori video troveranno questa fotocamera fantastica per entrambi. È una fotocamera per appassionati, tuttavia, poiché i professionisti vorranno optare per la superiore EOS R5.

Se stai cercando prestazioni moderne e di fascia alta e non sei troppo preoccupato per l'acquisizione di immagini fisse da 20,1 MP leggermente limitata, trarrai vantaggio da tutta una serie di incredibili funzionalità e prestazioni veloci, che è più che capace in un gamma di applicazioni, anche per uso professionale.

Se questo prodotto non fa per te

I principianti o coloro che desiderano utilizzare una Canon mirrorless con un budget limitato dovrebbero cercare un corpo APS-C come Canon EOS M50 Mark II (si apre in una nuova scheda). Adatto anche ai creatori di contenuti online, l'M50 Mark II può scattare foto, film e trasmettere in live streaming su piattaforme di condivisione video dedicate per la massima connettività.

Utenti esperti e fotografi professionisti vorranno dare un'occhiata alla Canon EOS R5 (si apre in una nuova scheda), la sorella maggiore della R6. Una risoluzione delle foto di 45 MP più elevata, l'acquisizione di video RAW full frame 8K e 5940 punti di messa a fuoco automatica significano che ti seguirà indipendentemente dal tuo livello di abilità.

Tuttavia, se la velocità vertiginosa e la solida qualità costruttiva sono le tue esigenze come fotoreporter, fotografo naturalistico o fotografo sportivo, allora Canon EOS R3 (si apre in una nuova scheda) potrebbe essere la tua borsa. Un otturatore meccanico da 12 FPS può essere potenziato elettronicamente fino a 30 FPS per una velocità incredibile. L'autofocus con controllo oculare consente di selezionare un punto AF semplicemente guardando un soggetto e un mirino elettronico da 5,76.000 punti rende la scena realistica.

Ir arriba