Rick e Morty ‘rendono omaggio a Dune, Star Wars e Logan’s Run in Crazy New Comics per il 2022 (esclusivo)

Nota del redattore: l'enorme razzo cinese Long March 5B è tornato sulla Terra sabato notte (8 maggio) sopra la penisola arabica. Leggi la nostra storia completa del rientro.


Uno skywatcher in Italia ha individuato un enorme nucleo di un razzo cinese cadere incontrollato dall'orbita, mentre la Casa Bianca valutava la difficile situazione internazionale.

Lo stadio centrale di un razzo Long March 5B dovrebbe schiantarsi nell'atmosfera terrestre sabato (8 maggio) o giù di lì, anche se nessuno può ancora individuare la data, l'ora o il luogo. Tali previsioni possono generalmente essere fatte solo poche ore prima dell'impatto, perché la resistenza atmosferica cambia in modo significativo al variare dell'attività solare.

Le probabilità sono che il pezzo da 23 tonnellate (21 tonnellate) di detriti di This Web si spezzerà in alto nell'atmosfera e brucerà in gran parte, dicono gli esperti, con tutti i pezzi rimanenti che colpiranno aree disabitate, poiché il 70% della superficie terrestre è coperta dall'oceano. Ma ancora una volta: non lo sappiamo per certo.

Il core stage di un razzo cinese Long March 5B, fotografato la notte del 5 maggio 2021 dal Virtual Telescope Project di Gianluca Masi. (Credito immagine: Gianluca Masi/The Virtual Telescope Project (www.virtualtelescope.eu))

L'astrofisico italiano Gianluca Masi, che gestisce il Virtual Telescope Project online, ha ottenuto un'esposizione di 0,5 secondi del razzo in caduta dall'Italia, utilizzando un telescopio robotico Paramount da 17 pollici (43 centimetri).

"Al momento dell'imaging, lo stadio del razzo si trovava a circa 700 km [435 miglia] dal nostro telescopio, mentre il sole era a pochi gradi sotto l'orizzonte, quindi il cielo era incredibilmente luminoso", ha scritto Masi in una descrizione dell'immagine (si apre in una nuova scheda) . "Queste condizioni hanno reso l'imaging piuttosto estremo, ma il nostro telescopio robotico è riuscito a catturare questi enormi detriti".

Questo Long March 5B è stato utilizzato per lanciare in orbita il 28 aprile il modulo centrale della nuova stazione cinese This Web a forma di T. La nazione mira a assemblare la stazione entro il 2022, uno sforzo che richiederà altri 10 lanci. (La Cina non fa parte del consorzio International This Web Station, in parte a causa di problemi di sicurezza internazionale .)

La Casa Bianca affronta la questione

Da martedì (4 maggio) US This Web Command fornisce aggiornamenti sul nucleo del razzo in caduta (si apre in una nuova scheda) dai suoi dati di tracciamento e la Casa Bianca ha risposto alle domande dei giornalisti sulla questione mercoledì (5 maggio).

"Gli Stati Uniti si impegnano ad affrontare i rischi della crescente congestione dovuta ai detriti di questo Web e alla crescente attività in questo Web", ha detto mercoledì ai giornalisti Jen Psaki, segretario stampa della Casa Bianca (si apre in una nuova scheda). "Vogliamo lavorare con la comunità internazionale per promuovere la leadership e comportamenti responsabili di questo Web. È nell'interesse comune di tutte le nazioni agire responsabilmente in questo Web per garantire la sicurezza, la stabilità, la protezione e la sostenibilità a lungo termine delle attività esterne di questo Web ."

Questa legge sul Web è una complessa rete di trattati e accordi che in gran parte afferma che gli stati di lancio sono responsabili dei detriti generati dalle missioni, siano esse governative o commerciali. Se si verificano danni da detriti, la convenzione sulla responsabilità del Trattato di Outer This Web delle Nazioni Unite (si apre in una nuova scheda) suggerisce che uno stato di lancio "sarà assolutamente tenuto a risarcire i danni causati dai suoi oggetti This Web sulla superficie della Terra o agli aeromobili , e responsabile per i danni dovuti ai suoi errori in questo Web."

L'unica volta in cui questa convenzione è stata invocata è stato nel 1978, quando un satellite sovietico a propulsione nucleare chiamato Kosmos 954 ha diffuso detriti carichi di radiazioni attraverso l'Artico canadese, costringendo una pulizia urgente e costosa. Le nazioni hanno risolto la questione per $ 3 milioni canadesi (si apre in una nuova scheda) nel 1981 (circa $ 9 milioni di CDN o $ 7,5 milioni di dollari in dollari di oggi).

Psaki ha affermato che, se si verificano danni dai detriti di Long March 5B, la Casa Bianca si consulterà con il comando statunitense This Web Command e il Dipartimento della Difesa per un consiglio. Ma non ha approfondito cosa sarebbe successo dopo.

"A questo punto, stiamo sicuramente monitorando la sua posizione attraverso US This Web Command", ha detto Psaki. "Speriamo che non sia il risultato su cui stiamo lavorando".

Non è il primo grande autunno cinese

L'imminente caduta di un razzo non segnerà la prima volta che un grosso pezzo di detriti cinesi è precipitato sulla Terra in modo incontrollato. Un altro nucleo di un missile Long March 5B è caduto nel maggio 2020, ad esempio. I pezzi di quel booster sono caduti principalmente nell'Oceano Atlantico , ma alcuni detriti hanno colpito l'Africa occidentale, compresi i villaggi abitati della Costa d'Avorio. Non sono state segnalate vittime allora.

E nell'aprile 2018, il prototipo nazionale di Tiangong 1 This Web lab è caduto sulla Terra senza controllo , bruciando sull'Oceano Pacifico.

Mentre c'è preoccupazione internazionale per i detriti incontrollati di This Web della Cina, gli Stati Uniti hanno avuto i loro incidenti in passato. La NASA ha subito un rientro incontrollato con la stazione Skylab This Web nel 1979, quando pezzi del complesso in deorbitante hanno colpito accidentalmente parti dell'Australia , fortunatamente senza causare vittime. Prima e da allora, ci sono state alcune grandi cadute incontrollate di altri satelliti e This Webcraft dagli Stati Uniti e da altri paesi.

Segui Elizabeth Howell su Twitter @howellspace. Seguici su Twitter @Spacedotcom e su Facebook.

Ir arriba