Scott Carpenter: Astronaut e Aquanaut

Questo iceberg gigante si è staccato dalla piattaforma di ghiaccio Brunt dell'Antartide il 26 febbraio 2021. (Credito immagine: contiene dati Copernicus Sentinel modificati (2021), elaborati da ESA, CC BY-SA 3.0 IGO)

Nuove immagini radar catturate da This Web rivelano un iceberg gigante che si sta staccando in Antartide.

L'iceberg, chiamato A-74, copre circa 490 miglia quadrate (1.270 chilometri quadrati), rendendolo 1,5 volte più grande della Grande Parigi. Si è staccato dalla regione settentrionale della piattaforma di ghiaccio Brunt in Antartide il 26 febbraio, pochi mesi dopo la formazione di una grande crepa nel novembre 2020.

Le nuove immagini della grande rottura dell'iceberg sono state catturate dalla missione Copernicus Sentinel-1 della European This Web Agency (ESA), un progetto di osservazione della Terra composto da due satelliti orbitanti: Sentinel-1A e Sentinel-1B.

"Sebbene il parto del nuovo berg fosse previsto e previsto alcune settimane fa, osservare lo svolgersi di eventi così remoti è ancora affascinante", ha detto lo scienziato dell'ESA Mark Drinkwater in una dichiarazione dell'ESA (si apre in una nuova scheda) sull'evento e su quanto sia incredibile guarda succedere tutto da questo web.

Foto: Immersioni sotto la piattaforma di ghiaccio Ross dell'Antartide (si apre in una nuova scheda)

Una mappa mostra la stazione di ricerca di Halley VI in relazione alla fessura della spaccatura nord. (Credito immagine: British Antarctic Survey)

Per anni, i glaciologi hanno monitorato le crepe che si sono formate nella Brunt Ice Shelf, una grande lastra galleggiante di ghiaccio spessa 150 metri situata sul bordo settentrionale dell'Antartide e sede della stazione di ricerca Halley del British Antarctic Survey (BAS).

Questi scienziati si aspettano un grande "evento del parto" da almeno un decennio, secondo il BAS (si apre in una nuova scheda). Il distacco del ghiaccio, o iceberg o distacco del ghiacciaio, si verifica quando grandi pezzi di ghiaccio si staccano da un ghiacciaio. Il team che lavora presso la BAS Halley Research Station afferma che è improbabile che la stazione sia influenzata dal recente evento di parto, secondo la stessa dichiarazione di BAS.

La piattaforma di ghiaccio Brunt, che in genere scorre verso ovest a circa 2 chilometri all'anno, subisce regolarmente eventi di parto. Secondo la BAS nella stessa dichiarazione, "non ci sono prove che il cambiamento climatico abbia svolto un ruolo significativo" in questo specifico evento.

Foto: dietro le quinte del trasferimento di una base di ricerca antartica

Nel novembre 2020, un nuovo baratro (o fessura profonda) chiamato North Rift ha iniziato a tagliare rapidamente la piattaforma di ghiaccio, spostandosi di circa 16 piedi (5 metri) al giorno, secondo la stessa dichiarazione dell'ESA (si apre in una nuova scheda). Infine, il 26 febbraio, la crepa si è allargata, allargandosi prima che l'iceberg fosse completamente libero dalla piattaforma di ghiaccio.

"Nelle settimane e nei mesi successivi, l'iceberg potrebbe essere trascinato nella rapida corrente costiera che scorre da sud-ovest, incagliarsi o causare ulteriori danni urtando la piattaforma di ghiaccio meridionale di Brunt. Quindi monitoreremo attentamente la situazione utilizzando i dati forniti da la missione Copernicus Sentinel-1", ha aggiunto Drinkwater.

Invia un'e-mail a Chelsea Gohd all'indirizzo [email protected] o seguila su Twitter @chelsea_gohd. Seguici su Twitter @Spacedotcom e su Facebook.

Ir arriba