Settembre Full Moon 2020: The “Corn Moon” Swings di Marte

La grandezza è una virtù nei telescopi la maggior parte del tempo. Più grande è il secchio di luce, più fotoni ("gocce di pioggia" di luce) può raccogliere. Ma i grandi strumenti telescopici sono anche più pesanti, più sgraziati e possono richiedere maggiore cura e alimentazione. Abbiamo scelto il binocolo Celestron SkyMaster 25×100 come la nostra Editor's Choice per i grandi binocoli astronomici.

Nel caso del binocolo, servire l'universo in stereo ti dà più del doppio del piacere di uno sguardo al cielo. Ma soddisfare le esigenze di due occhi più che raddoppia la massa del sistema ottico. Quindi, quando passi dai piccoli "occhiali da campo" portatili che potrebbero essere ottimi per guardare, diciamo, auto da corsa in rapido movimento alle aperture più grandi appropriate per risolvere la maestosità delle stelle che ruotano lentamente, il vetro diventa molto pesante, molto rapidamente.

Sotto: Hands On Video Tour dello SkyMaster 25×100 di Celestron (si apre in una nuova scheda) :

A 156 once, gli SkyMaster 25×100 di Celestron sono impossibili da tenere fermi sulle stelle a mano. Non provarci nemmeno. Ma appollaiateli su un supporto adeguatamente robusto e trasmetteranno un'esperienza di osservazione del cielo otticamente accurata che può commuovere la tua anima.

Guida all'acquisto: come scegliere un binocolo per osservare le stelle

Quindi, acquistare questi Celestron significa anche acquistare un treppiede e magari un braccio contrappeso. Ma il binocolo è pronto quando lo fai: una solida barra di metallo "rinforzata" forma una chiglia, dai coprilenti dell'obiettivo nella parte anteriore alle bulbose "verruche prismatiche" verso la parte posteriore. Un adattatore per treppiede integrato scorre lungo questa spina dorsale; una manopola zigrinata stringe l'adattatore nella posizione preferita. (Quando la tua notte di osservazione è finita, la barra è un dispositivo di sollevamento comodamente impugnabile; che probabilmente l'hai impostato al punto di equilibrio naturale. Quindi puoi "mettere una mano" queste bestie pesanti nella loro custodia protettiva.)

Ora che sei pronto, dai un'occhiata al tuo Celestron 25×100, iniziando dal lato commerciale in cui metterai gli occhi. Le "pupille di uscita" da 4 millimetri (i punti luminosi dell'immagine reale) sembrano stranamente piccole circondate dai grandi oculari da 20 mm. Ma sono abbastanza grandi da riempire gli occhi adattati al buio della maggior parte degli adulti. E l'"estrazione pupillare" di 15 mm (la distanza tra la superficie dell'oculare e l'ultimo punto in cui è possibile vedere un'immagine a tutta larghezza) è sufficientemente lunga per consentire ai portatori di occhiali di ottenere un'ampia visione ben focalizzata. (Il binocolo Orion Astronomy 20×80, secondo classificato dai nostri editori, ha un'estrazione pupillare leggermente più lunga di 17 mm.) Probabilmente non dovrai nemmeno ripiegare le protezioni degli oculari in gomma.

Questi oculari ruotano ciascuno (indipendentemente) di 450 gradi per fornire una messa a fuoco nitida e critica. Non sono davvero "diottrie", come quelle che trovi sui binocoli di bassa potenza. È meglio pensare a questo intero rig come a una coppia di telescopi rifrattori affiancati da 100 mm, con prismi per la formazione di immagini incorporati e oculari separati non rimovibili

Salta all'altra estremità del binocolo, guarda "indietro" attraverso le lenti dell'obiettivo da 100 mm e noterai che gli interni delle canne sono ben zigrinati. Piccoli anelli rialzati lungo la lunghezza dei tubi fungono da diffusori di luce, confondendo i prismi dai raggi in arrivo in ritardo, riducendo la luce diffusa, che può compromettere la tua immagine.

E le immagini che questi grandi occhi riescono a trasmettere sono sbalorditive. Mi piace cercare di individuare ammassi di galassie con un grande binocolo, come i Leo Triplets di primavera (non sono davvero fratelli). Ma solo per gestire le aspettative, alcuni dei migliori gruppi di galassie sono troppo deboli e lontani anche per i grandi binocoli, come lo Stephan's Quintet dell'autunno (non suonano davvero musica, comunque).

Con due occhi sul bersaglio, le distrazioni della Terra possono dissolversi. Alcune di queste galassie stanno interagendo; 400 miliardi o più di stelle, ognuna delle quali attira tutte le altre con i suoi raggi traenti gravitazionali omnidirezionali. Ed è sbalorditivo ricordare che stai osservando strutture lontane decine di milioni di anni luce. I tuoi 25×100 ad alto contrasto sono una macchina del tempo immersiva.

Dato che la visuale è verticale e non invertita da sinistra a destra (come accade con molti telescopi) puoi goderti il ​​tuo corposo binocolo durante il giorno. Prova a guardare gli sciatori scolpire la neve vergine al mattino presto su una montagna lontana, o le gare di barche a vela dalla comodità della tua sedia a sdraio a terra.

Questi SkyMaster hanno la parola "Impermeabile" stampata su di essi, anche se la finitura metallica color macerie non ti darà fiducia immediata in tale affermazione. [Le specifiche online di Celestron per i 25×100 dichiarano solo "resistente all'acqua".] Ci aspettavamo un rivestimento in gomma. Il metallo grezzo conferisce un senso di sicurezza antiscivolo quando si tiene in mano o si punta il rig.

Alle temperature tipiche dell'osservazione del cielo notturno, la superficie risulta piuttosto fredda al tatto. In realtà è una buona cosa. Suggerisce che questi Celestron si "equilibreranno" (raffredderanno) a temperatura ambiente più velocemente rispetto a un binocolo meglio isolato. Questo non è un grosso problema come lo è con i telescopi, in particolare quelli a specchio ( Newtoniani e Cassegrain ), ma è bello che tutte le tue superfici ottiche mantengano le loro geometrie relative.

Siamo rimasti un po' delusi dal modo in cui Celestron spedisce questi strumenti. Per il prezzo, ci aspettavamo una custodia resistente agli urti solida e foderata. Invece i 25×100 vengono avvolti in un binocolo in tessuto leggermente imbottito "accogliente", che si infila in un pacchetto morbido di nylon ancora più sottile con una tracolla. C'è un sottile cinturino elastico che dovrebbe trattenere la massa. Ma è troppo facile per il pesante binocolo scivolare fuori dall'"accogliente" e sul terreno duro.

Anche la documentazione fornita con il 25×100 è un po' deludente. È solo il generico one-pager Celestron SkyMaster. Molte delle informazioni si applicano solo ai membri più piccoli della linea SkyMaster. Questi pezzi grossi, ad esempio, non hanno la manopola di messa a fuoco centrale; si impostano gli oculari in modo indipendente.

Inoltre, non esiste una scala della distanza inter-allievo (IPD); sarebbe comunque quasi inutile al buio. Inoltre, i grandi binocoli astronomici tendono ad essere oggetti personali; imposterai il tuo IPD e probabilmente anche la messa a fuoco (all'infinito) la prima volta che li usi. In seguito, raramente farai altro che riportarli alle tue impostazioni personalizzate.

Infine, i copriobiettivo in gomma floppy dell'obiettivo non vogliono davvero rimanere fermi. Si tufferanno dai tubi e scapperanno nella notte alla prima occasione. Non lasciare mai che ti prendano cura di te.

Nonostante questi pochi risparmi sui costi (leggi: mantenimento dei profitti), questi binocoli Celestron Skymaster 25×100 erano ancora i nostri preferiti per i grandi binocoli astronomici. Con la dovuta cura, potrebbero regalarti decenni di gioiosi salti stellari stereoscopici.

Celestron SkyMaster 25×100 può essere utilizzato solo su treppiede o braccio contrappeso. Qui, l'autore cerca la luna alla luce del giorno. (Credito immagine: This Web.com / Jeremy Lips e Dave Brody)

Specifiche

  • Ingrandimento 25x: gli oggetti appaiono circa venticinque volte più grandi di quanto il tuo occhio da solo li vedrebbe
  • Diametro obiettivo 100 mm: le grandi lenti sulla parte anteriore misurano 100 mm di diametro.
  • Massa di 156 once: questi binocoli pesano 9 libbre, 12 once in più di ENTRAMBI i miei figli alla nascita messi insieme.
  • Campo visivo di 3 gradi: il grande binocolo astronomico non sarà molto ampio, ma gli oggetti nel cielo non si muovono (molto).
  • Larghezza dell'aspetto di 157 piedi (48 metri) a 1.000 iarde (914 piedi): un altro modo per visualizzare il campo visivo: più ampio ti offre più un'esperienza di "passeggiata spaziale".
  • Pupilla di uscita di 4 mm: più grande è meglio: idealmente, più grande del diametro della pupilla dell'occhio adattato al buio (varia con l'età).
  • Prezzo al pubblico di $ 300: dovresti aspettarti di pagare circa $ 300 (+ spedizione) dopo alcuni acquisti comparativi.

Prima di acquistare grandi binocoli come questi, pensa attentamente a quale tipo di cielo hai accesso. La fisica ottica ci impone una realtà crudele: maggiore è la potenza, più debole è l'immagine. I grandi telescopi avvicinano gli oggetti, ma a un costo: il conteggio dei fotoni per tempo di un oggetto può scendere al di sotto della luce prodotta dall'uomo che disperde il cielo. I bastoncelli e i coni dei tuoi occhi potrebbero non ricevere abbastanza stimoli per raccontare una bella storia al tuo cervello. L'inquinamento luminoso è la rovina degli astronomi dilettanti. Se vivi vicino a una città luminosa e non riesci a superare le colline e lontano, potresti stare meglio con un binocolo a bassa potenza, più piccolo e più luminoso.

Ma se riesci a scappare, al buio e a procurarti un comodo treppiede o un supporto da braccio, il binocolo Celestron SkyMaster 25×100 può offrire un universo personale di sorprendente complessità. E bellezza.

Maggiori informazioni su Celestron.com.

Per dare un'occhiata ad altri binocoli o imparare a valutare e confrontare i binocoli, prova questi link:

  • Miglior binocolo astronomico (scelta dalla redazione)
  • Come scegliere il binocolo per l'astronomia e lo Skywatching
  • Binocolo Celestron SkyMaster 8×56: recensione completa

Segui l'autore @DavidSkyBrody . Seguici su Twitter @Spacedotcom e su Facebook .

Hai bisogno di più Questo Web? Iscriviti al nostro titolo gemello "All About This Web" Magazine (si apre in una nuova scheda) per le ultime fantastiche notizie dall'ultima frontiera! (Credito immagine: All About This Web) (si apre in una nuova scheda)

Ir arriba