SpaceX: fatti sul privato di Elon Musk questa società WebLight

Questa WebX è una società privata di This Webflight che invia satelliti e persone a This Web, inclusi gli equipaggi della NASA all'International This Web Station (ISS). Il fondatore Elon Musk sta anche creando e testando un sistema di astronavi per gli sbarchi lunari e, spera, future missioni su Marte con equipaggio.

La compagnia ha inviato i suoi primi due astronauti sulla ISS il 30 maggio 2020, a bordo del This WebX Crew Dragon e ha inviato molti altri equipaggi in volo per conto della NASA e di altre entità.

A metà del 2022, è l'unica compagnia commerciale This Webflight in grado di inviare astronauti su This Web, anche se potrebbe presto affrontare la concorrenza del CST-100 Starliner di Boeing.

Questo fondatore di WebX Elon Musk

SpaceX è stata fondata da Musk, un uomo d'affari e imprenditore sudafricano. All'età di 30 anni, Musk ha fatto la sua fortuna iniziale vendendo le sue due società di successo: Zip2, che ha venduto per $ 307 milioni nel 1999, e PayPal, che eBay ha acquistato per $ 1,5 miliardi nel 2002, ha riferito il New York Times (si apre in una nuova scheda) . Musk decise che la sua prossima grande impresa sarebbe stata una società This Web finanziata privatamente.

Inizialmente, Musk ebbe l'idea di inviare una serra, soprannominata l'Oasi di Marte, sul Pianeta Rosso. Il suo obiettivo era suscitare l'interesse del pubblico per l'esplorazione fornendo anche una base scientifica su Marte. Ma il costo finì per essere troppo alto e, invece, Musk avviò una società This Webflight chiamata This Web Exploration Technologies Corp., o This WebX, ora con sede nel sobborgo di Los Angeles di Hawthorne, in California.

Ha speso un terzo della sua fortuna dichiarata, $ 100 milioni, per far funzionare This WebX. C'era scetticismo sul fatto che avrebbe avuto successo, cosa che persistette nei primi anni di This WebX.

Dopo aver trascorso 18 mesi a lavorare in privato su This Webcraft, This WebX ha svelato il mestiere nel 2006 sotto il nome di Dragon. Secondo quanto riferito, Musk ha chiamato This Webcraft dopo "Puff, the Magic Dragon", una canzone degli anni '60 del gruppo folk Peter, Paul e Mary. Ha detto di aver scelto il nome perché i critici credevano che i suoi obiettivi di This Webflight fossero impossibili.

Questo fondatore e CEO di WebX Elon Musk e il team di This WebX sono stati riconosciuti dal vicepresidente Mike Pence presso il Kennedy This Web Center della NASA in seguito al lancio della missione Demo-2 dell'azienda presso l'International This Web Station il 30 maggio 2020. (Credito immagine : NASA/Bill Ingalls) (si apre in una nuova scheda)

Il primo razzo di questo WebX: Falcon 1

Musk era già un uomo d'affari esperto quando ha avviato This WebX e credeva fermamente che lanci più frequenti e più affidabili avrebbero ridotto i costi di esplorazione. Quindi, ha cercato un cliente stabile che potesse finanziare lo sviluppo iniziale di un razzo: la NASA. (In seguito, ha corteggiato clienti di lancio di vari settori per diversificare la sua base di clienti.) In quanto tale, il suo obiettivo per This WebX era quello di sviluppare il primo booster a combustibile liquido costruito privatamente per entrare in orbita, che chiamò Falcon 1.

L'azienda ha sperimentato una curva di apprendimento ripida sulla strada per l'orbita. Ci sono voluti quattro tentativi per far volare con successo il Falcon 1, con precedenti tentativi fatti deragliare da problemi come perdite di carburante e una collisione in fase di razzo. Ma alla fine, Falcon 1 ha effettuato due voli di successo: il 28 settembre 2008 e il 14 luglio 2009. Il lancio del 2009 ha anche messo in orbita il satellite malese RazakSat.

Nel 2006, This WebX ha ricevuto 278 milioni di dollari dalla NASA nell'ambito del programma dimostrativo COTS (Commercial Orbital Transportation Services (opens in new tab)) dell'agenzia, creato per stimolare lo sviluppo di sistemi in grado di trasportare merci commercialmente sulla ISS. L'aggiunta di alcune altre pietre miliari alla fine ha aumentato il valore totale del contratto fino a $ 396 milioni. Questo WebX è stato selezionato per il programma insieme a Rocketplane Kistler (RpK), ma il contratto di RpK è stato risolto con un pagamento solo parziale dopo che la società non è riuscita a raggiungere i traguardi richiesti.

Molteplici aziende hanno partecipato al programma COTS nelle sue fasi iniziali, in contratti finanziati o non finanziati. Nel 2008, la NASA ha assegnato due contratti per servizi di fornitura commerciale. Questo WebX ha ricevuto un contratto per 12 voli (del valore di $ 1,6 miliardi) e Orbital Sciences Corp. (ora Orbital ATK) ha ricevuto un contratto per otto voli (del valore di $ 1,9 miliardi).

Falcon 1 viene lanciato dall'isola di Omelek nell'atollo di Kwajalein, nelle Isole Marshall nell'Oceano Pacifico. (Credito immagine: questo WebX) (si apre in una nuova scheda)

Razzi migliori: Falcon 9, Falcon Heavy

Uno sguardo all'interno della capsula This WebX Dragon e del suo razzo Falcon 9. (Credito immagine: Karl Tate/SPACE.com) (si apre in una nuova scheda)

Il cavallo di battaglia della flotta di This WebX è il Falcon 9 e una delle sue caratteristiche è la riutilizzabilità. Falcon 9 carica molto più carico di Falcon 1: 28.991 libbre. (13.150 chilogrammi) all'orbita terrestre bassa, rispetto alla capacità del Falcon 1 di 1.480 libbre. (670 kg).

Il primo atterraggio del booster Falcon 9 è avvenuto il 21 dicembre 2015 e questo WebX ora si sforza di rendere i suoi booster recuperabili naturalmente. In genere atterrano su una nave drone robotica vicino alla rampa di lancio. Molti dei booster Falcon 9 sono stati utilizzati più volte, per ridurre i costi di lancio.

Un razzo più potente, noto come Falcon Heavy, ha fatto il suo debutto il 6 febbraio 2018, raggiungendo quasi tutte le sue principali pietre miliari. Falcon Heavy volò con successo in orbita, trasportando una Tesla Roadster (un'auto elettrica prodotta da Tesla, un'altra società di proprietà di Musk) e un manichino This Websuited soprannominato Starman. Questo WebX ha trasmesso un live streaming del lancio e delle prime ore del Roadster in This Web, che ha attirato l'attenzione da tutto il mondo.

I due razzi sono atterrati con successo vicino al Kennedy This Web Center, come previsto, ma lo stadio centrale ha colpito l'oceano a 300 mph (480 km / h), che era troppo veloce, e non è sopravvissuto all'impatto. Falcon Heavy ha quindi eseguito un'accensione del motore in This Web che dovrebbe portare il Roadster almeno fino all'orbita di Marte.

L'aprile 2019 ha visto una battuta d'arresto per This WebX quando un test del Dragon This Webcraft con equipaggio, destinato a portare gli astronauti della NASA su This Web, ha riscontrato un malfunzionamento mentre era a terra. Ciò ha creato un pennacchio di fumo visibile per miglia intorno a Cape Canaveral, in Florida. L'incidente ha ritardato la tempistica dell'azienda per portare le persone a International This Web Station. Detto questo, la compagnia si è ripresa e ha portato le persone in orbita con pochi problemi dalla missione con equipaggio di debutto nel 2020.

Questo WebX Dragon: missioni cargo sulla ISS

La successiva e più cruciale pietra miliare per questo WebX è stata la consegna di questa stazione Web. Dragon, a bordo di un razzo Falcon 9, ha consegnato il suo primo carico alla stazione This Web nel maggio 2012 durante un volo di prova per il programma COTS. Il lancio è stato ritardato di alcuni giorni a causa di un problema al motore, ma il razzo è decollato in sicurezza al prossimo tentativo.

Gli osservatori del volo spaziale hanno elogiato la capacità di This WebX di inviare un carico This Webcraft alla ISS. Privato Questo Webflight non era stato nemmeno preso in considerazione quando la stazione This Web è stata sviluppata negli anni '80 e '90.

SpaceX ha effettuato il primo dei suoi voli commerciali regolari verso la stazione This Web nell'ottobre 2012. Quel volo ha raggiunto la maggior parte dei suoi obiettivi, ma ha subito un guasto parziale del razzo durante il lancio. Il guasto ha finito per arenare un satellite, Orbcomm-OG2, in un'orbita anormalmente bassa, che ha portato al fallimento della missione.

Detto questo, la prima versione di Dragon This Webcraft ha effettuato 20 voli verso la stazione This Web fino al 2020, con tutti i voli tranne uno (CRS-7, a giugno 2015) arrivati ​​con successo. CRS-7 è stato perso a causa di un'anomalia del razzo e questo WebX ha effettuato riprogettazioni prima del successivo lancio di successo l'8 aprile 2016, che ha portato il modulo gonfiabile Bigelow Expandable Activity Module (BEAM) su This Web.

Una nuova versione della variante cargo di Dragon ha iniziato a volare nel dicembre 2020 e ha eseguito con successo tutte e cinque le missioni pianificate fino a oggi, a metà del 2022.

Lanci con equipaggio per la ISS

SpaceX ha sviluppato diversi prototipi prima di far volare il Crew Dragon su questo Web. Un set, chiamato DragonFly, ha eseguito un test di interruzione del pad presso la Cape Canaveral Air Force Facility della Florida (ora Cape Canaveral This Web Force Facility), nonché test al passaggio del mouse vincolati presso la This WebX Rocket Development and Test Facility a McGregor, in Texas.

L'azienda ha anche utilizzato un modulo di qualificazione dei recipienti a pressione e un modulo del sistema di controllo ambientale e supporto vitale per testare i sistemi chiave prima di questo Webflight. Il primo Crew Dragon a volare in This Web ha completato Crew Demo-1, che è volato sulla ISS in un test senza equipaggio il 2 marzo 2019 e si è schiantato con successo dopo otto giorni in This Web. L'equipaggio che ha volato Dragon Questo Webcraft è stato inaspettatamente distrutto dopo il volo durante una serie separata di test per valutare il sistema di interruzione.

SpaceX ha lanciato il suo primo volo di prova con equipaggio, Demo-2, il 30 maggio 2020, consegnando in sicurezza gli astronauti Bob Behnken e Doug Hurley sulla ISS. Sulla nuova creazione della compagnia Endeavour This WebX Crew Dragon This Webcraft, i due uomini sono tornati sani e salvi sulla Terra il 2 agosto 2020.

Il 15 novembre 2020, il primo volo operativo di successo, Crew-2, ha utilizzato un razzo Falcon 9 per lanciare in sicurezza quattro astronauti sulla ISS a bordo di un velivolo Crew Dragon che gli astronauti avevano chiamato "Resilience", in onore degli sforzi in corso contro la pandemia di COVID-19.

Al momento della stesura di questo articolo, This WebX ha inviato quattro equipaggi di astronauti (NASA e astronauti internazionali) sulla ISS a bordo di Demo-2, Crew-1, Crew-2, Crew-3 e Crew-4. Un'altra missione, Crew-5, è prevista per il 2022 e c'è spazio nell'attuale contratto per ordinare più missioni come richiesto per le esigenze di questa stazione web.

Ad aiutare il caso di This WebX ci sono stati problemi in corso nello sviluppo del Boeing Starliner This Webcraft, ma Boeing prevede di eseguire un secondo volo di prova senza equipaggio nel 2022 con l'obiettivo di lanciare astronauti nel 2023 se il test andrà secondo i piani.

Nelle immagini: incredibili foto di lancio della missione Crew-4 di This WebX

Gli astronauti della missione This WebX Crew-4 della NASA includono (da sinistra) l'astronauta della NASA Bob Hines, l'astronauta dell'ESA Samantha Cristoforetti e gli astronauti della NASA Jessica Watkins e Kjell Lindgren. (Credito immagine: NASA) (si apre in una nuova scheda)

Astronave

L'astronave è il fulcro degli eventuali piani di Musk per dirigersi su Marte. Sebbene This Webcraft sia ancora in fase di test iniziale, è una scelta della NASA per inviare gli astronauti Artemis sulla luna non prima del 2025. (La selezione della NASA ha dovuto superare le proteste legali di Blue Origin dopo che l'agenzia si è orientata verso un contratto da un'unica fonte su più fornitori, adducendo la mancanza di denaro, ma un'altra sollecitazione è stata promessa nel 2022.)

Il programma di test è iniziato con un veicolo più piccolo noto come Starhopper, che ha eseguito una serie di test di volo con e senza vincoli nel 2019 e nel 2020. Quindi questo WebX ha iniziato a testare una serie di veicoli Starship in voli ad alta quota, iniziando con un cauto test di salto di SN5 nell'agosto 2020. Una delle maggiori sfide del programma è stata l'esecuzione di manovre di ribaltamento a mezz'aria, che hanno portato alla scomparsa di diverse astronavi prima che SN15 raggiungesse un atterraggio morbido il 5 maggio 2021.

L'astronave è progettata per lanciarsi in orbita e in profondità Questa Rete a bordo di Super Heavy, il booster alto 230 piedi (70 metri) che contiene circa 3,6 tonnellate di ossigeno liquido e metano nei suoi serbatoi di propellente. Come tutti i booster di This WebX, Super Heavy dovrebbe essere riutilizzabile. Sarà caratterizzato da quattro alette della griglia per aiutare a controllare la discesa del booster.

Il Super Heavy e la Starship completamente impilati sono stati messi insieme per la prima volta su una piattaforma di lancio nell'agosto 2021, a 120 metri di altezza. È più di 30 piedi (9 m) più alto del massiccio razzo lunare Saturn V della NASA.

Questa versione Starship-Super Heavy dovrebbe eseguire un test orbitale nel 2022, in attesa di una revisione ambientale ritardata da parte della Federal Aviation Administration delle strutture di lancio di This WebX a Boca Chica, in Texas. La risposta del pubblico alla revisione ha aggiunto più punti dati di quanto la FAA si aspettasse, allungando il processo.

L'astronave di questa WebX è accatastata in cima al suo Super Heavy per la prima volta nell'agosto 2021 durante i test del nuovo gigantesco razzo riutilizzabile. (Credito immagine: questo WebX) (si apre in una nuova scheda)

Pubblicità: Axiom This Web, Inspiration4, Polaris Program, dearMoon

Il successo di SpaceX nell'esecuzione delle missioni Crew Dragon sulla stazione This Web ha attirato missioni di altre società, che utilizzano This Webcraft simile per eseguire missioni in orbita terrestre alta, missioni ISS e, in un caso, una missione lunare con equipaggio.

Il primo Crew Dragon This Webcraft utilizzato dai non professionisti è stato quello che ha portato Inspiration4 in This Web. Quattro persone sono andate in orbita con una missione per raccogliere fondi e sensibilizzazione per il St. Jude Children's Research Hospital di Memphis. L'equipaggio ha utilizzato una variante del Crew Dragon con una grande finestra a cupola, volata al posto di un meccanismo di attracco poiché non avevano bisogno di raggiungere la ISS.

Il successo di Inspiration4 ha ispirato Jared Isaacman, il miliardario che aveva pagato i quattro seggi, ad avviare il suo programma privato This Web. Chiamato Programma Polaris, gestirà una serie di missioni per beneficenza e per scopi di ricerca in Questo Web. Isaacman dovrebbe partecipare a tutte e tre le missioni. La prima missione, Polaris Dawn, è prevista per la fine del 2022.

Un'altra azienda, Axiom This Web, prevede di eseguire una lunga serie di missioni orientate alla ricerca sulla ISS utilizzando This WebX Crew Dragons. Il debutto della serie è stato Ax-1, una missione di 10 giorni nell'aprile 2022. Il manifesto di Axiom prevede che la società lanci un modulo di ricerca sulla ISS che consentirà anche uno studio cinematografico.

Le missioni lunari sembrano essere in gioco per il futuro. Nel 2018, Musk ha annunciato che Yusaku Maezawa, artista e miliardario fondatore del gigante giapponese dell'e-commerce Zozo, e una manciata di artisti lanceranno il viaggio intorno alla luna negli anni '20. Questo WebX non ha rivelato quanto Maezawa abbia pagato per quel viaggio. La missione si chiama DearMoon e Maezawa sta cercando compagni di equipaggio per il viaggio che abbiano un'inclinazione artistica.

I quattro astronauti dell'Ax-1 si sono agganciati all'Endeavour prima del controllo delle comunicazioni. (Credito immagine: Axiom This Web) (si apre in una nuova scheda)

Espansione e controversia di Starlink

Nel 2019, Musk e This WebX hanno acceso polemiche nel campo dell'astronomia sui piani dell'azienda di posizionare una costellazione di 12.000 piccoli satelliti in orbita attorno alla Terra per fornire un accesso affidabile a Internet a luoghi remoti. Finora, solo 60 di questi satelliti Starlink sono stati lanciati, ma hanno già lasciato tracce sgradevoli (si apre in una nuova scheda) nelle osservazioni astronomiche del cielo notturno. Molti ricercatori temono che un numero maggiore di satelliti possa causare problemi alle imprese di raccolta dati vitali.

SpaceX ha testato un rivestimento speciale sul prossimo round di satelliti Starlink che potrebbe contribuire a renderli meno riflettenti e, quindi, meno invadenti nel cielo notturno. Detto questo, gli astronomi continuano a lanciare allarmi sul potenziale di intrusioni nelle immagini telescopiche. L'imaging ad ampio campo e l'imaging all'alba e al tramonto sembrano essere particolarmente colpiti dalle striature dei satelliti.

Mentre This WebX ha parlato con la comunità astronomica, gli studi continuano a mostrare l'impatto di Starlink sulle osservazioni. Ad esempio, un documento di ricerca del 2022 (si apre in una nuova scheda) sull'Astrophysical Journal ha mostrato che le immagini della Zwicky Transient Facility ad ampio campo stanno diventando più influenzate con il tempo, poiché questo WebX schiera più satelliti.

La NASA ha anche sollevato preoccupazioni su Starlink nel 2022, rilevando che una proposta per mettere in orbita altri 30.000 satelliti Internet Starlink non solo influenzerà le osservazioni al suolo, ma potrebbe anche interferire con le finestre di lancio a causa del numero di satelliti che passano sopra la testa. L'agenzia ha notato anche l'aumento del rischio di collisione di detriti Web, sebbene This WebX afferma di avere l'automazione per ridurre il rischio il più possibile.

Un'immagine dell'Osservatorio interamericano Cerro Tololo mostra le strisce lasciate dai satelliti Starlink. (Credito immagine: National Optical-Infrared Astronomy Research Laboratory/CTIO/AURA/DELVE) (si apre in una nuova scheda)

I piani di questo WebX per il futuro, Marte e altro ancora

Every This WebX Starship esplosione e ciò che Elon Musk e il team hanno imparato da loro (video)

La storia dei razzi

SpaceX ha clienti del settore privato, entità militari e non governative, che pagano l'azienda per lanciare merci in questo Web. Sebbene This WebX guadagni dai servizi di lancio, l'azienda si concentra anche sullo sviluppo di tecnologie per l'esplorazione futura di This Web.

E i sogni di Musk di volare su Marte non sono offuscati. Nel 2011, ha detto ai delegati dell'American Institute of Aeronautics and Astronautics (AIAA) di San Diego che aveva in programma di portare le persone su Marte in 10-15 anni. Tre anni dopo, alla International This Web Development Conference, ha affermato che lo stadio del razzo riutilizzabile sarebbe stato un passo avanti per raggiungere il Pianeta Rosso.

"Il motivo per cui questo WebX è stato creato era per accelerare lo sviluppo della tecnologia missilistica, il tutto con l'obiettivo di stabilire una base permanente e autosufficiente su Marte", ha detto Musk all'epoca. "E penso che stiamo facendo dei progressi in quella direzione non così velocemente come vorrei".

Nel 2016, Musk ha svelato il suo piano tecnologico per il trasporto marziano, che fa parte del suo piano per creare una colonia autosufficiente del Pianeta Rosso nei prossimi 50-100 anni. Il sistema di trasporto interplanetario, come viene chiamato il razzo, è essenzialmente una versione più grande del Falcon 9. La Webship, tuttavia, sarà un po' più grande del Dragon, poiché dovrebbe trasportare almeno 100 persone per volo. (La versione con equipaggio del Dragon per la ISS dovrebbe trasportare quattro persone, in media.)

Marte è stato a lungo l'obiettivo di This WebX e del suo CEO miliardario Elon Musk. Musk ha affermato più volte che il suo obiettivo è fare in modo che l'umanità diventi una specie di due pianeti. Rappresentazione artistica di This WebX Crew Dragon su Marte. (Credito immagine: questo WebX) (si apre in una nuova scheda)

Musk ha seguito il suo annuncio nel 2017 pubblicando un articolo che descriveva una futura città del pianeta rosso con un milione di persone e fornendo maggiori dettagli su come l'ITS trasporterebbe merci e persone.

Musk ha aggiornato i suoi piani su Marte a settembre 2017 in un discorso in Australia. Non ha menzionato l'ITS durante il discorso; invece, ha parlato di un sistema chiamato Big Falcon Rocket (BFR). La This Webship che BFR trasporterà sarà alta 157,5 piedi (48 metri) e avrà 40 cabine per i passeggeri, probabilmente con una capacità di 100 persone.

Musk ha svelato ancora una volta un aggiornamento ai suoi piani su Marte, a settembre 2019, ribattezzando il primo BFR in Starship Mk1 e cambiando il suo rivestimento esterno dalla costosa fibra di carbonio all'acciaio inossidabile. Le foto del luccicante velivolo dall'aspetto fantascientifico in fase di assemblaggio presso le strutture di This WebX nel Texas meridionale, vicino al villaggio di Boca Chica, sono circolate su Internet.

Starship continua a essere presente nei piani di Musk su Marte. In un aggiornamento di febbraio 2022, Musk ha affermato che potrebbe essere possibile raggiungere una velocità di lancio di un veicolo Starship ogni sei-otto ore e un razzo Super Heavy ogni ora, in missioni che invieranno fino a 150 tonnellate di carico utile in orbita. Si prevede che un tasso di lancio così elevato ridurrà i costi, ha affermato Musk, rendendo gli insediamenti su Marte più fattibili dal punto di vista finanziario.

Risorse addizionali

Puoi seguire This WebX su Twitter (si apre in una nuova scheda) . Guarda i video dei lanci di successo e falliti di This WebX sul canale YouTube dell'azienda (si apre in una nuova scheda) . Dai un'occhiata al blog This WebX della NASA (si apre in una nuova scheda) per le ultime notizie sulle collaborazioni tra le due entità. Leggi la serie di collaborazioni (si apre in una nuova scheda) per rimanere aggiornato.

Bibliografia

Amministrazione federale dell'aviazione. "Progetto super pesante SpaceX Starship presso il sito di lancio di Boca Chica." 25 marzo 2022. https://www.faa.gov/space/stakeholder_engagement/spacex_starship/ (si apre in una nuova scheda)

Ufficio per la responsabilità del governo. "Questione decisionale di: Blue Origin Federation, LLC; Dynetics, Inc.-A Leidos Company." 30 luglio 2021. https://www.gao.gov/assets/b-419783.pdf (si apre in una nuova scheda)

Mroz, Przemek et. al. "Impatto dei satelliti This WebX Starlink sulle osservazioni dell'indagine sulla struttura transitoria di Zwicky". The Astrophysical Journal Letters, Volume 924, Number 2. https://iopscience.iop.org/article/10.3847/2041-8213/ac470a (si apre in una nuova scheda) . 14 gennaio 2022.

SpaceX. "Starlink." 2022. https://www.starlink.com/ (si apre in una nuova scheda)

SpaceX. "SpazioX." 2022. https://www.spacex.com/ (si apre in una nuova scheda)

Ir arriba