Telescopio Fermi: studiare il cosmo ad alta energia

Gli astronomi che utilizzano il telescopio a raggi X Swift della NASA hanno rilevato una stella di neutroni entro 250-1.000 anni luce dalla Terra, rendendola la stella di neutroni più vicina mai conosciuta.

L'oggetto,situato nella costellazione dell'Orsa Minore, è soprannominato Calvera, dal nome del cattivo del film "I magnifici sette". Se confermata, sarebbe solo l'ottava "stella di neutroni isolata" conosciuta o quella che non ha resti di supernova, compagni binari o pulsazioni radio.

"Queste stelle di neutroni isolate precedentemente conosciute sono conosciute collettivamente come 'I magnifici sette' all'interno della comunità e quindi il nome Calvera è un po' uno scherzo interno da parte nostra", ha detto Derek Fox, un astronomo della Penn State University che ha scoperto l'oggetto misterioso .

Le stelle di neutroni sono residui di supernova troppo piccoli per formare buchi neri. Invece, il gas e la polvere rimanenti si accumulano in un corpo luminoso e incredibilmente denso, largo solo poche miglia: un cucchiaino, ad esempio, peserebbe milioni di tonnellate. Lo studio della stella di neutroni appena scoperta sarà dettagliato in una prossima edizione dell'Astrophysical Journal .

RobertRutledge della McGill University di Montreal, Quebec, ha inizialmente richiamato l'attenzione sulla curiosa sorgente di raggi X. Ha confrontato un catalogo di 18.000 sorgenti di raggi X del satellite tedesco-americano ROSAT, che ha operato dal 1990 al 1999, con cataloghi di oggetti che appaiono nella luce visibile, nella luce infrarossa e nelle onde radio. Si rese conto che la sorgente ROSAT nota come 1RXS J141256.0+792204 non sembrava avere una controparte a qualsiasi altra lunghezza d'onda.

Il gruppo ha puntato Swift sull'oggetto nell'agosto 2006, dimostrando che era ancora lì ed emetteva all'incirca la stessa quantità di energia di raggi X che aveva durante gli anni '90. Le osservazioni di Swift, tuttavia, hanno consentito al gruppo di individuare la posizione dell'oggetto in modo più accurato e di mostrare che non era associato a nessun oggetto noto.

"L'osservazione rapida di questa fonte è ciò che ha dato il via allo spettacolo", ha detto AndrewShevchuk, uno studente di astronomia alla Penn State e coautore dello studio. "Non appena ho visto i dati, ho capito che Calvera era un grande candidato a stella di neutroni. "

Per dimostrare che l'oggetto non è associato a nessun'altra fonte di energia, il team ha preso di mira il Gemini North Telescope di 8,1 metri alle Hawaii a Calvera. Il team ha anche utilizzato l'Osservatorio a raggi X Chandra, che ha mostrato l'oggetto come un punto di osservazione, un'osservazione coerente con l'aspetto di una stella di neutroni.

Rutledge ha detto che non ci sono teorie alternative ampiamente accettate per oggetti luminosi ai raggi X e sbiaditi nella luce visibile come Calvera. Quale sia esattamente il tipo di stella di neutroni, tuttavia, rimane un mistero.

"O il Calvera è un esempio insolito di un tipo noto di stella di neutroni, o è un nuovo tipo di stella di neutroni, il primo del suo genere", ha detto Rutledge.

La posizione di Calvera in alto sopra il piano della nostra galassia, la Via Lattea, fa parte del suo mistero, ma i ricercatori pensano che lo stella di neutroni sia il residuo di una stella prima di esplodere come una supernova. Per raggiungere la sua posizione attuale, doveva allontanarsi per una certa distanza dal disco.

"L'ipotesi migliore è che sia ancora vicino al suo luogo di nascita, e quindi vicino alla Terra", ha detto Rutledge. Se è vero, l'oggetto è distante da 250 a 1.000 anni luce, il che lo rende una delle stelle di neutroni più vicine conosciute.

"Poiché è così luminoso e probabilmente vicino alla Terra, è un obiettivo promettente per molti tipi di osservazioni", ha detto Fox.

Il team ha aggiunto che Calvera potrebbe rappresentare la punta dell'iceberg per le stelle di neutroni isolate.

"Potrebbero facilmente essercene dozzine", ha detto Fox. "Il punto chiave è che fino al nostro sondaggio Swift, nessuno è stato in grado di perfezionare le posizioni dei raggi X di un gran numero di sorgenti ROSAT al punto in cui è diventato chiaro quali sorgenti ROSAT "mancavano" rispetto alle loro controparti ottiche".

  • I 10 migliori misteri delle stelle
  • VOTO: Le cose più strane in questo Web
  • La stella infrange il record di velocità di rotazione
Ir arriba