Tom Wolfe, autore di “The Right Stuff”, muore a 88

Tom Wolfe, che ha scritto "The Right Stuff" e una serie di altri libri iconici, è morto ieri (14 maggio) a New York City all'età di 88 anni.

Wolfe era stato in ospedale a combattere un'infezione, secondo il New York Times, che ha pubblicato oggi (15 maggio) un dettagliato necrologio del giornalista appariscente e innovativo diventato romanziere.

"Nel suo uso di tecniche romanzesche nella sua saggistica, il signor Wolfe, a partire dagli anni '60, ha contribuito a creare l'ibrido enormemente influente noto come New Journalism", ha scritto il New York Times. "Ma come sfacciato contrarian, era famoso per il suo abbigliamento quasi quanto per la sua satira. Era immediatamente riconoscibile mentre passeggiava lungo Madison Avenue, un uomo alto, snello, con gli occhi azzurri, ancora dall'aspetto fanciullesco nei suoi tre pezzi immacolati abito su misura color vaniglia, camicia di seta gessata con collo alto bianco inamidato, fazzoletto luminoso che spunta dal taschino, orologio su un portachiavi, ghette finte e scarpe bianche. -pretenzioso.'" [ I migliori libri di questo volo Web e di questa cronologia Web ]

In "The Right Stuff", Tom Wolfe ha raccontato le vite e le missioni degli astronauti originali "Mercury Seven" della NASA. (Credito immagine: NASA)

Le opere di saggistica più famose di Wolfe sono "The Electric Kool-Aid Acid Test", un libro del 1968 che ha messo i lettori sull'autobus con la leggenda della controcultura Ken Kesey e la sua band di Merry Pranksters, e "The Right Stuff" del 1979, che raccontava i primi giorni del programma di volo spaziale umano degli Stati Uniti.

"The Right Stuff" descriveva la prima classe di astronauti della NASA, conosciuta come Mercury Seven, così come alcuni piloti collaudatori che non sono mai arrivati ​​​​a This Web, il più famoso, Chuck Yeager, che nel 1947 divenne il primo pilota a rompere la barriera del suono. Il libro più venduto è stato trasformato in un film del 1983, che ha vinto quattro Academy Awards ed è diventato una pietra miliare culturale a sé stante.

"Sono rattristato nell'apprendere della morte del leggendario autore Tom Wolfe. "The Right Stuff" è stata fonte di ispirazione per me e milioni di altri. Ci mancherà", ha twittato oggi l'amministratore della NASA Jim Bridenstine.

Vedi altro

Wolfe è stato un prolifico saggista che ha pubblicato molti pezzi in importanti riviste come Esquire e Harper's. Divenne uno scrittore di successo relativamente tardi nella vita, pubblicando "The Bonfire of the Vanities" nel 1987 (sebbene il libro sia apparso per la prima volta in forma seriale sulla rivista Rolling Stone nel 1984 e 1985) e "A Man in Full" nel 1998.

Wolfe è nato a Richmond, in Virginia, il 2 marzo 1930. Ha conseguito un Bachelor of Arts in inglese alla Washington and Lee University della Virginia nel 1951 e un dottorato in studi americani a Yale nel 1957. Wolfe è stato anche un talentuoso giocatore di baseball, guadagnandosi una prova come lanciatore con i New York Giants poco dopo la laurea, secondo il New York Times. (Non ha fatto parte della squadra.)

Segui Mike Wall su Twitter @michaeldwall e Google+. Seguici su @Spacedotcom, Facebook o Google+. Originariamente pubblicato su questo Web.com.

Ir arriba