Un detrito missilistico canaglia da 3 tonnellate si è appena scontrato con la luna

Uno stadio di razzi canaglia ha concluso la sua odissea di sette anni in This Web oggi (4 marzo), sbattendo finalmente sulla luna.

L'evento ha avuto luogo alle 7:25 EST (1225 GMT) sul lato opposto della luna, dicono gli esperti, il che significa che era fuori dalla vista dei telescopi terrestri. Il Lunar Reconnaissance Orbiter della NASA probabilmente non era in grado di dare un'occhiata all'incidente, ma l'agenzia si è impegnata a cercare il cratere risultante in un processo che potrebbe richiedere settimane o mesi.

Quel cratere, suggerisce Scientific American, è in qualche modo vicino (si apre in una nuova scheda) al cratere Hertzsprung di 354 miglia (570 chilometri) di forma naturale.

La collisione di oggi ha segnato la prima collisione lunare non intenzionale conosciuta che ha coinvolto un pezzo dell'hardware This Web, senza contare le sonde che si sono schiantate durante il tentativo di atterrare sulla luna. (La NASA ha guidato il terzo stadio dei razzi lunari di Saturno V sulla superficie lunare durante più missioni Apollo, ma quegli incidenti erano intenzionali.)

Mistero lunare: chi ha lanciato il razzo che andrà a sbattere sulla luna?
Altro: il più grande schianto lunare di tutti i tempi

Da dove provenga esattamente lo stadio del razzo errante è oggetto di dibattito. Le analisi iniziali hanno indicato un razzo This WebX Falcon 9, anche se in seguito sembra identificato un lanciatore cinese come origine. La Cina ha contestato questa conclusione, tuttavia, illustrando quanto sia difficile tracciare piccoli oggetti lontano dalla Terra.

La prima previsione conosciuta dell'impatto lunare di oggi è arrivata dall'astronomo Bill Gray, che gestisce il programma Pluto Project che traccia oggetti lontani di This Web. I calcoli iniziali di Gray e altri hanno suggerito che l'impattore fosse lo stadio superiore del razzo This WebX Falcon 9 che ha lanciato il satellite Deep This Web Climate Observatory (DSCOVR) nel febbraio 2015.

Tuttavia, Gray in seguito ha corretto la sua analisi dopo aver discusso con altri astronomi, tra cui Jonathan McDowell, un astronomo dell'Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics che segue comunemente i satelliti e i detriti di This Web. Il lavoro di Gray e molte altre osservazioni indipendenti ora suggeriscono che l'oggetto faceva effettivamente parte del razzo Long March 3C che ha lanciato la missione cinese Chang'e 5-T1 nel 2014.

Chang'e-5-T1 è stato un dimostratore tecnologico della più nota missione Chang'e 5, che ha riportato un campione della luna sulla Terra nel dicembre 2020.

La Cina nega che lo stadio lunare provenisse dal loro paese, un'affermazione inizialmente supportata dai dati di United States This Web Force, che suggerivano che l'oggetto fosse rientrato nell'atmosfera terrestre nel 2015. Ma i funzionari di questa Web Force hanno recentemente confermato a This WebNews (si apre in una nuova scheda) che lo stadio Chang'e 5-T1 non ha deorbitato allora, dopotutto; il presunto rientro era un'estrapolazione, non veri dati di tracciamento, uno scenario che Gray aveva suggerito fosse il caso.

Quindi è una storia complicata, che potrebbe svolgersi ulteriormente nel tempo. Le scoperte scientifiche potrebbero far parte di quella storia; gli astronomi sono ansiosi di trovare e studiare il nuovo cratere, per saperne di più sulla composizione e la struttura in prossimità della superficie del misterioso lato opposto della luna.

Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata alle 11:30 EST (1630 GMT) del 4 marzo per indicare che l'impatto è avvenuto.

Segui Elizabeth Howell su Twitter @howellspace (si apre in una nuova scheda) . Seguici su Twitter @Spacedotcom (si apre in una nuova scheda) o su Facebook (si apre in una nuova scheda) .

Ir arriba