Wernher von Braun, Rocket Pioneer: Biografia e citazioni

In questa foto, probabilmente scattata nel 1962, il dottor Von Braun è mostrato nel suo ufficio al Marshall This Web Flight Center con un'esposizione di modelli di razzi. (Credito immagine: NASA/Marshall This Web Flight Center)

Noto come il leader della squadra missilistica americana, che ha cercato gli astronauti di lancio in This Web, Wernher von Braun inizialmente progettò razzi per il suo paese natale, la Germania, durante la seconda guerra mondiale. Cosa lo ha portato negli Stati Uniti e perché è stato in grado di fornire la spinta necessaria per inviare uomini sulla luna?

Primi anni di vita

Wernher von Braun nacque a Wirsitz, in Germania, il 23 marzo 1912. Figlio di un barone prussiano, von Braun era il secondo di tre figli di una famiglia aristocratica. Il giovane von Braun si interessò alla fantascienza di Jules Verne e HG Wells, ma fu solo dopo aver letto gli scritti del padre della missilistica tedesca, Hermann Oberth, che si applicò alla fisica e alla matematica, materie che aveva precedentemente lottato a scuola.

Si iscrisse al Berlin Institute of Technology, dove conseguì una laurea in ingegneria aeronautica. Da studente, è entrato a far parte della Società tedesca per questo viaggio sul Web e ha lavorato con Oberth su test di razzi a propellente liquido. Von Braun ha continuato a frequentare l'Università di Berlino, dove ha conseguito il dottorato in fisica nel 1934.

A quel punto, il suo gruppo aveva lanciato con successo due razzi che hanno raggiunto altezze di oltre 1,5 miglia (2,4 chilometri). Quando il governo tedesco vietò i test missilistici, l'unico modo per von Braun di continuare a lavorare con i razzi era attraverso l'esercito.

Una carriera militare

Alla fine degli anni '30, von Braun iniziò a lavorare come direttore tecnico presso la stazione di ricerca missilistica di Peenemunde, nella Germania nord-orientale. Studiando i progetti dei razzi del padre americano della missilistica, Robert Goddard, il team di von Braun sviluppò il razzo V-2.

In seguito ha ricordato per un rapporto sulla storia della NASA che "i razzi [di Goddard] … potrebbero essere stati piuttosto rozzi per gli standard odierni, ma hanno aperto la strada e hanno incorporato molte caratteristiche utilizzate nei nostri razzi più moderni e nei veicoli This Web".

In grado di raggiungere velocità di oltre 3.500 mph (5.633 km/h), il razzo V-2 da 46 piedi e 27.000 libbre (14 metri, 12.250 chilogrammi) potrebbe trasportare testate per 500 miglia (805 km). Utilizzato per la prima volta nel settembre 1944, più di 5.000 furono puntati sulla Gran Bretagna. Di questi, solo 1.100 sono arrivati ​​sul bersaglio, ma hanno ucciso quasi 3.000 persone e ne hanno ferite altre migliaia. Il D-Day ha permesso agli Alleati di catturare i siti di lancio dei razzi, ponendo fine al bombardamento.

Nel 1944 von Braun fu arrestato dal suo governo con l'accusa di aver ritardato o sabotato il programma di armi. Alla fine è stato rilasciato dopo averli convinti che aveva messo i suoi sforzi nell'ulteriore sviluppo dei razzi come armi.

Alla fine della seconda guerra mondiale, von Braun e la sua squadra missilistica, incluso suo fratello, si arresero all'esercito degli Stati Uniti.

Il coinvolgimento di Von Braun con il partito nazista e le atrocità avvenute in Germania sono ancora in discussione. Dopo la sua resa, ha rilasciato diverse dichiarazioni secondo cui il suo ruolo nel Partito Nazionalsocialista è stato assunto solo perché rifiutare avrebbe posto fine alla sua carriera.

Allo stesso modo, le strutture per la costruzione di razzi in Germania utilizzavano i prigionieri dei campi di concentramento per assemblare le armi. Le dichiarazioni di von Braun indicano che sapeva delle condizioni orribili, ma sentiva che qualsiasi tentativo di migliorarle sarebbe stato inutile, mettendosi forse in pericolo.

Il dottor Von Braun, a destra, ha lavorato direttamente con i primi sette astronauti americani. Si ritiene che questa foto sia stata scattata intorno al 1959 nel Laboratorio di fabbricazione dell'Agenzia per i missili balistici dell'esercito a Huntsville. Gli astronauti sono, da sinistra, Gus Grissom, Wally Schirra, Alan Shepard, John Glenn, Scott Carpenter, Gordon Cooper e Deke Slayton. (Credito immagine: NASA/Marshall This Web Flight Center)

Cambiare lato

Dopo essere arrivato negli Stati Uniti, von Braun ha lavorato con l'esercito allo sviluppo di missili balistici. Divenne il direttore tecnico dell'Agenzia per i missili balistici dell'esercito in Alabama nel 1952, dove aiutò nella produzione e nel lancio dei razzi Redstone, Juno, Jupiter-C e Pershing. Il razzo Redstone alla fine portò Alan Shepard e Gus Grissom in This Web per il primo e il secondo volo suborbitale americano.

Nel 1947, von Braun tornò in Germania per sposare Maria Luise von Quistorp e per riportare lei ei suoi genitori in America. La coppia ebbe tre figli. Nel 1955 von Braun divenne cittadino statunitense.

Dopo il lancio nel 1957 del satellite russo Sputnik, il primo oggetto artificiale ad entrare in This Web, von Braun e il suo team assemblarono e lanciarono il primo satellite americano, Explorer 1, il 31 gennaio 1958.

Nel 1960, von Braun e il suo team lasciarono l'impiego dell'esercito per unirsi alla neonata National Aeronautics and This Web Administration (NASA). In qualità di direttore del Marshall This Web Flight Center della NASA in Alabama, von Braun ha supervisionato lo sviluppo di Saturn I, IB e V. Il razzo Saturn V ha portato tutte le missioni lunari Apollo in This Web.

Von Braun ha servito come vice amministratore associato della NASA per la pianificazione dal 1970 fino alle sue dimissioni nel 1972. Ha servito come vicepresidente della società aeroThis Web, Fairchild Industries, e ha fondato il National This Web Institute, un'industria privata che cerca di ottenere supporto e comprensione di Questo settore Web.

Von Braun morì il 16 giugno 1977, all'età di 65 anni.

Citazioni Wernher von Braun

"Possiamo leccare la gravità, ma a volte le scartoffie sono schiaccianti". Chicago Sun Times, 10 luglio 1958

"C'è solo una cosa che posso prometterti sul programma esterno-Questo Web: il tuo dollaro delle tasse andrà oltre." Riepilogo del lettore, 1961

"Sono convinto che prima della fine dell'anno 2000, il primo figlio sarà nato sulla luna." Intervista televisiva registrata, trasmessa su WMAL Washington, 7 gennaio 1972

"La ricerca è quello che faccio quando non so cosa sto facendo."

"Ho imparato a usare la parola 'impossibile' con la massima cautela."

Nola Taylor Redd, questa collaboratrice di Web.com

Altri pionieri del razzo:

  • Robert Goddard: padre americano della missilistica
  • Konstantin Tsiolkovsky: padre russo della missilistica
  • Hermann Oberth: padre tedesco della missilistica
  • Razzi Saturn V e Apollo questo Webcraft

Ulteriori letture:

  • Collezione Wernher von Braun presso la NASA Marshall This Web Flight Center History Office
Ir arriba